Sabato 19/09/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:50
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
<
Acqua e vento mettono a soqquadro tutta la provincia, i vigili del fuoco impegnati in decine di interventi anche nella zona di Narni
Pomeriggio di super lavoro per i Vigili del Fuoco di Terni e per quelli del distaccamento di Amelia che sono dovuti intervenire per le decine di chiamate arrivate ai centralini del comando provinciale poco dopo le 15. Su tutta la provincia, infatti, proprio a quell'ora si è abbattuto un vero e proprio tifone che ha messo a repentaglio la sicurezza di molti cittadini. Molti gli alberi caduti addosso alle case o sulle auto, tanti i tetti che hanno subito dei seri danni, per non parlare degli allagamenti di scantinati e garage. I pompieri hanno dovuto così compiere un intervento dietro l'altro, dovendo però fare i conti con l'organico, certamente non in esubero, a disposizione del comando provinciale ternano. In mattinata una squadra era dovuta intervenire nella nostra zona per spegnere l'incendio di Taizzano, dove ad andare a fuoco erano stati tre ettari di terreno e una ventina di balle di paglia. Nel pomeriggio il problema degli incendi ha però lasciato il posto a quelli provocati dall'aqua e dal vento ed i vigili si sono dovuti così rimboccare le maniche e prodigarsi per arrivare a compiere decine di interventi. Nella zona di Narni problemi si sono avuti nella zona di Santa Lucia per alberi caduti e allagamenti, a Narni Scalo e a Testaccio. Problemi anche per il tetto della Cattedrale dove il forte vento ha staccato alcune tegole e per la torre di Piazza dei Priori dove i Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire con l'autogru per rimuovere alcune lamiere che penzolavano pericolosamente dal muretto che recinge la cima e rischiavano di cadere giù (Nella foto di Gianni Giombolini il momento dell'intervento dei vigili). Per lo stesso problema si era temuto ad un certo punto che i teloni installati e le grosse impalcature che "imbracano" parte della torre della Chiesa di San Domenico venissero giù da un momento all'altro, poi per fortuna il vento è calato di intensità ed il perciolo è stato scongiurato. Nei prossimi giorni sarà tuttavia opportuno verificare la sicurezza di quel cantiere da parte dell'ufficio tecnico del comune. Tornando al nubifragio odierno, in Via Porta della Fiera l'acqua e il vento hanno creato dei danni sradicando grossi rami degli alberi e provocando erosioni alle cunette della strada le cui condizioni erano già precarie. Anche qui l'assessore ai lavori pubblici, che per quella strada aveva già previsto un restyling nei prossimi mesi, dovrà quanto prima incaricare gli operai di provvedere ad una sistemazione e messa in sicurezza per evitare che qualche cittadino, a bordo di auto o moto, possa subire incidenti a causa delle buche e del terreno dissestato.
31/7/2003 ore 21:35
Torna su