Giovedì 24/05/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 02:22
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Ridimensionamento delle sedi Inps di Narni e Amelia, scendono in campo i sindacati
No al ridimensionamento delle agenzie Inps di Narni ed Amelia. A dirlo sono le organizzazioni sindacali dei Sindacati Pensionati Spi-Cgil Fnp-Cisl Uilp-Uil, unitariamente a Cgil-Cisl-Uil di Terni. Queste in un comunicato si dicono "nettamente contrarie al piano di razionalizzazione che l’Inps dell’Umbria sta mettendo in essere con la chiusura, e poi trasformazione, delle Agenzie di Narni e Amelia". "Le organizzazioni sindacali - recita il comunicato -, richiamano agli impegni presi dai responsabili Inps i quali, in incontri appositi fatti prima di fine anno, avevano garantito la certezza dei servizi per i cittadini ed i pensionati dei due bacini di utenza. La determina Inps del 6 dicembre 2017 - continua la nota dei sindacati -, con cui si procede alla chiusura e trasformazione in punto Inps delle Agenzie di Narni e Amelia, gravando il tutto sulla sede Provinciale di Terni, non va assolutamente incontro agli impegni presi e non risponde alle esigenze di questi territori. Non si capisce, poi, il perché, di tutte le sedi Inps dell’Umbria, risultino essere messe in discussione solo quelle di Narni e Amelia. In più - sotolinenano le organizazioni sindacali -,viene presa una decisione senza ascoltare il parere delle parti sociali e dei patronati che rispondono ai bisogni di tanti cittadini e pensionati di questi luoghi. Chiediamo di nuovo ai Sindaci dei territori interessati di intraprendere tutti gli sforzi necessari affinché le garanzie prospettate, anche a loro, da parte della Direzione Inps siano rispettate in pieno. Da parte nostra continuerà l'impegno a far si che l'Inps rimanga strutturato nel territorio al servizio dei cittadini, dei pensionati e delle comunità locali e che non risponda esclusivamente a meri calcoli contabili".
27/1/2018 ore 5:48
Torna su