Domenica 21/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:09
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Progetto Narnia verso il fallimento, da quando Silipo si è dimesso nessuno ne parla più
Alla fine sarà costretto ad arrendersi. Anche lui che pure da più di cinque anni porta avanti con grande determinazione un progetto in cui crede fermamente ed al quale associa possibilità di sviluppo turistico di straordinaria portata. Giuseppe Fortunati sta per alzare bandiera bianca: il suo sogno di veder decollare in modo serio il "progetto Narnia" è pressoché sfumato e lui che del progetto è stato il promotore ed il sostenitore principale, si è stancato di fare prediche nel deserto. "Le operazioni di rilancio – ammette l'ingegnere narnese, da poco diventato anche il presidente di Vivinarni -, si sono di nuovo bloccate e questo non agevola certo il cammino di un progetto nel quale le istituzioni hanno dimostrato di non voler mai credere in modo convinto". L'ultima iniziativa, che sulla carta doveva essere la prima di una serie di eventi collegati ai film delle "Cronache di Narnia", risale alla fine dello scorso mese di agosto quando in piazza dei Priori venne proiettato il secondo film della serie davanti a circa duemila persone. Poi ci fu la vicenda Silipo, culminata con le dimissioni dell'assessore e da quel giorno nessuno in Comune ha più parlato ufficialmente di questo progetto. Insomma, per l'ennesima volta gli amministratori hanno mostrato di non credere in questa idea, infischiandosene persino dei tanti proclami fatti. C'è anche da dire che il secondo film della serie ha incassato la metà rispetto al primo e questo potrebbe raffreddare gli interessi dei produttori riguardo all'idea di allungare la serie. E se a Narni non c'è stata la volontà di cavalcare l'onda nella fase iniziale del "fenomeno Narnia", ben difficilmente qualcuno lo farà in futuro. "Per parte mia – afferma Fortunati – continuerò a portare avanti il progetto. Con l'associazione stiamo organizzando una iniziativa dal titolo 'I murales di Narnia', che coinvolgerà bambini e ragazzi di cento paesi del mondo. Altre idee sono in cantiere. Chgi vorrà unirsi a noi non avrà che da dirlo."
21/1/2009 ore 11:45
Torna su