Mercoledì 17/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 13:31
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Progetto Narnia: qualcosa si muove, mentre in Australia si sta girando il terzo film della serie
Giuseppe Fortunati fa il punto della situazione rispetto al "progetto Narnia". L'ingegnere ha inviato un comunicato presso la nostra redazione, nel quale spiega che "a Narni, si continua a lavorare sui libri e sui film di Narnia , raccogliendo a livello nazionale riconoscimenti per il lavoro fatto nelle scuole con i vari progetti, tra cui quello dei Murales di Narnia, che è stato selezionato a Roma tra i finalisti del concorso mondiale Global Junior Chellange". "Intanto - scrive ancora Fortunati - le riprese del terzo film di Narnia procedono a gonfie vele in Australia , si succedono le notizie e le foto dal set del film 'il viaggio del Veliero' che nella versione inglese ha titolo 'The vojager of the dawn Treader'. Questo nuovo film della serie delle Cronache di Narnia è molto piu’ fantastico ed avventuroso dei precedenti, la stessa costruzione del veliero è stata superba con la ricostruzione di una nave a grandezza naturale, con la forma di un drago , come viene riportata nei libri di Narnia. Rispetto al cast degli attori dei film precedenti di Narnia, ci sono diverse variazioni, intanto Peter e Susann non compaiono, mentre resta il principe Caspian, interpretato da un affascinante Ben Barnes, che per sembrare più maturo, ha una fluente barba, che lo rende molto più interessante. Tra i nuovi personaggi il giovane cugino dei Pevensie, chiamato Eustachio Clarence Scrubb, molto antipatico e scostante, ma che alla fine diventerà molto più simpatico. La trama del nuovo film parla di draghi, di incantesimi, di viaggi per mare alla ricerca di sette principi scomparsi dalla Terra di Narnia. Il nuovo film ha tutte le carte in regola per diventare un nuovo grande successo ed è programmato per dicembre 2010. Intanto in tutto il mondo prendono corpo altre iniziative su Narnia, ad esempio - rivela Fortunati - in America c’è un festival di due mesi sullo scrittore CS Lewis, ha cui parteciperà anche il biografo Walter Hooper che abbiamo avuto l’onere di avere ospite a Narni nei mesi scorsi. Il festival si svolgerà nei mesi di ottobre e novembre in Michigan in una bellissima area costellata di laghi. Il festival, oltre a relazioni di esperti e studiosi, avrà anche spettacoli e manifestazioni artistiche musicali e teatrali, oltre a concorsi per le scuole, letture e concorsi di scrittura. Molto interesse hanno inoltre destato le rivelazioni di Walter Hooper dei collegamenti tra la Narnia di Lewis e la città di Narni in Umbria, riportate su molti giornali di tutto il mondo".
27/9/2009 ore 23:40
Torna su