Sabato 16/12/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:10
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Nuova Elettro, Gianni Daniele (TpN): "occorre sbrigarsi per non perdere delle preziose opportunità"
Parola d’ordine: evitare perdite di tempo e rispettare la tabella di marcia che è stata annunciata. Ad auspicare ciò è Gianni Daniele (Tutti per Narni) il quale si augura che le procedure di avviamento del processo produttivo per la nuova Elettrocarbonium vengano accelerate. “Il mese di maggio è alle porte – osserva Daniele -, e la scadenza ultima per le procedure è dunque prossima. Da parte nostra chiediamo un'accelerazione all’iter burocratico che caratterizza questa fase del procedimento. Ad essere sinceri a noi sembra che siano ancora troppo lontane le condizioni per poter ripartire con la produzione di elettrodi. Le indagini preliminari relative all'inquinamento ambientale devono procedere spedite negli approfondimenti ma non devono intralciare il percorso produttivo, altrimenti si perderà l'ennesima opportunità di mercato che vede in crescita la richiesta di acciaio, soprattutto quello prodotto con forni elettrici. Non ha senso – continua Daniele - realizzare una centrale a biomasse da 5 Mw. Che a conti fatti verrebbe a costare circa 20milioni di euro, quando il fabbisogno a regime dell'industria sfiora i 50 Mw. Sarebbe la classica goccia gettata nel mare che di contro incrementerebbe l'inquinamento da Co2 in modo esponenziale dovuto al trasporto su gomma della biomassa. Avrebbe senso, invece, lo smantellamento dei tetti di eternit presenti nell’ex stabilimento Sgl, e la sostituzione con impianti a pannelli solari, tanto più che il costo energetico applicato alle industrie energivore gode attualmente di notevoli benefici. Un’accelerazione – conclude l’esponente dell’opposizione -, la attendono non solo i cento operai della ex Sgl, ma anche i circa duecentocinquanta piccoli imprenditori che nel recente passato hanno collaborato con i servizi esterni a supporto dell'azienda”.
20/3/2015 ore 2:45
Torna su