Sabato 20/10/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 11:48
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Novelli e Ricci (Psi): "si paventa un ridimensionamento della sede Inps di Narni, il sindaco faccia qualcosa per impedirlo"
Una mozione, per chiedere al sindaco se corrisponde a verità le voci che parlano di un possibile ridimensionamento dell’Agenzia Inps di Narni che verrebbe trasformata in ‘Punto Inps”. Sono i due consiglieri socialisti, Federico Novelli e Claudio Ricci, a firmare il documento ed a chiedere al primo cittadino di farsi carico della vicenda. “Circola con insistenza – scrivono Novelli e Ricci nella mozione -, la voce riguardante la chiusura dell’Agenzia Inps di Narni che verrebbe trasformata in ‘punto Inps’. La direzione regionale dell’Inps – scrivono i due esponenti socialisti -, insiste nella volontà dell’istituto di ridimensionare o chiudere l’agenzia Inps di Narni-Amelia, nonostante le rimostranze già espresse anche dai sindacati confederali nel passato autunno. Tutto questo è inaccettabile, anche a fronte dell’impegno già assunto dal Comune di Narni, finalizzato a ridurre i costi allo stesso istituto, in occasione del precedente ridimensionamento, sobbarcandosi i costi dell’immobile proprio a fronte della garanzia del mantenimento del servizio di agenzia. Ora la paventata chiusura con conseguente trasformazione in ‘punto Inps’, con notevole riduzione del personale impiegato e dei servizi offerti. Ciò – dicono Novelli e Ricci - significherebbe, dopo la chiusura dell’Agenzia delle Entrate ed il precedente ridimensionamento, aggiungere un ennesimo tassello a quello che è lo svuotamento del centro storico, oltre che dei servizi direttamente erogati all’utenza narnese ed in questo caso anche amerina. Ancora una volta, dunque, questo territorio verrà penalizzato. Chiediamo al Sindaco ed alla Giunta di intraprendere nei confronti dell’Inps ogni azione necessaria a scongiurare la chiusura dell’Agenzia ed il ridimensionamento dei servizi erogati”.
(Foto di repertorio, presa dalla Rete)
24/1/2018 ore 3:40
Torna su