Giovedì 24/05/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 23:30
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Nera Montoro: famiglia di cinque persone si "perde" a bordo di una canoa nella zona delle Mole e viene salvata dai vigili del fuoco
Brutta avventura per cinque persone che nel pomeriggio di oggi (domenica 22 aprile) hanno vissuto una drammatica esperienza nella zona delle Mole di Narni. Una intera famiglia, composta da due genitori e tre figli, uno dei quali da poco maggiorenne, gli altri più piccoli, nel primo pomeriggio era salita a bordo di una canoa per fare un giro nell'invaso. Qualcosa deve essere però andato storto, sembra a causa delle correnti che avrebbero trasportato l'imbarcazione verso l'asta del fiume Nera, facendo perdere il controllo della canoa alle persone che erano a bordo. Dei cinque, ad un certo punto, si sono perse le tracce e questo ha messo in allarme le persone che avevano assistito alla loro "gita" in acqua. Sono stati chiamati i vigili del fuoco che sono arrivati sul posto con due squadre e tutta l'attrezzatura necesssaria per soccorsi di questo tipo, compreso un gommone da rafting. Sul luogo si è portata anche una pattuglia dei carabinieri della stazione di Narni centro. I militari, coordinati dal comandante Tommaso Panetti, hanno seguito le fasi delle ricerche fino al momento del ritrovamento dei dispersi. Gli uomini del 115, sulla base delle indicazioni ricevute da alcuni testimoni, si sono portati, via fiume, verso la zona industriale di Nera Montoro e qui hanno potuto soccorrere i cinque che nel frattempo erano riusciti a raggiungere una delle sponde. Sembra che la canoa sulla quale si erano imbarcati si fosse capovolta, mettendo in serie difficoltà genitori e figli che, per fortuna, sono riusciti a mettersi in salvo. Insomma un'avventura finita nel modo migliore che conferma, ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, la necessità da parte di qualcuno di sorvegliare la zona delle Mole, dove i rischi non sembrano mancare.
22/4/2018 ore 18:40
Torna su