Martedì 28/03/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 00:31
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Nera Montoro: dalla Regione un contributo di 150mila euro per rimuovere i rifiuti nocivi presenti all'interno della ex Adica
La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore all’Ambiente Fernanda Cecchini, ha concesso un contributo di 150mila euro al Comune di Narni per proseguire i lavori di rimozione dei rifiuti nocivi nel sito dell’ex Adica, azienda del polo chimico di Nera Montoro che produceva fitofarmaci e fertilizzanti. “Tutela dell’ambiente e salute dei cittadini – sottolinea l’assessore - sono obiettivi prioritari per la Regione Umbria e lo dimostriamo concretamente con una costante attenzione e vigilanza sulle problematiche ambientali e con ingenti investimenti. Vanno in questa direzione i finanziamenti accordati all'amministrazione comunale di Narni per gli interventi di messa in sicurezza e bonifica programmati”. Il contributo concesso servirà per dare continuità alle misure di messa in sicurezza di emergenza già attuate nell’area dell’ex sito produttivo. “Sulle problematiche e criticità dell’ex Adica – ricorda l’assessore - è stato coinvolto anche il Ministero dell’Ambiente che, nell’aprile scorso, ha fatto presente l’impossibilità di accedere al momento a risorse statali. In attesa dell’eventuale finanziamento ministeriale, la Regione ha reso disponibile un primo contributo di 50mila euro cui ora si aggiungono ulteriori 150mila euro per garantire la prosecuzione degli interventi di rimozione dei rifiuti abbandonati che sono urgenti e non più rinviabili”. L'amministrazione comunale di Narni è tenuta, in base alla normativa nazionale in materia ambientale, a esercitare azioni di rivalsa nei confronti dei responsabili dell’inquinamento.
18/1/2016 ore 13:00
Torna su