Giovedì 19/10/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 11:19
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni verso le elezioni, FI e FdI attaccano TpN: "isolandosi fanno il gioco del centrosinistra"
Se nel centrosinistra nei giorni scorsi non è passato inosservato il battibecco tra Pd e Psi, tra i banchi dell'opposizione le cose non sembrano andare meglio. Qui è in atto una "baruffa" tra Tutti per Narni e Forza Italia. Motivo del contendere sono alcune considerazioni che avrebbero fatto gli esponenti di TpN parlando, in termini non propriamente 'carini', dei partiti politici. Tutti, in generale. La cosa non è andata giù agli esponenti di Forza Italia, che a TpN contestano anche la decisione di correre da soli alle prossime elezioni amministrative. "Speravamo - dicono in un comunicato i rappresentanti di Forza Italia, Fratelli d'Italia e della lista civica Progetto per Narni -, che si potessero attivare delle sinergie tra le forze politiche e civiche alternative all’attuale amministrazione per vincere la prossima sfida. Ma le nostre speranze sono risultate vane, come inutili sono stati i reiterati tentativi da noi fatti per tendere una mano a TpN, che proprio in questi giorni ha invece confermato di voler andare per conto proprio alle prossime elezioni. Dichiarare che non ci si allea con le forze politiche, anche se con alcune delle stesse si condividono visioni amministrative, l’opposizione praticata nelle istituzioni nonché la necessità di creare un’alternativa a questa amministrazione è, oltre che velleitario, un gesto da irresponsabili, perché il frazionamento altro non fa che agevolare una sinistra in grande affanno. Dubitiamo fortemente che, proprio nel direttorio della lista di Gianni Daniele popolata da soggetti di lunga militanza politica, tutto questo sfugga. Lo abbiamo detto a più riprese - insistono da FI-FdI e della lista Progetto per Narni -, ai diretti interessati ed è bene che i cittadini di Narni sappiano perciò fin d’ora chi persegue l’unità e chi la frammentazione. Noi manifestiamo ancora una volta l'esigenza di creare un 'Fronte del cambiamento' ampio, il più possibile pluralistico, capace di produrre una forte suggestione di alternativa che potrebbe portare per la prima volta i narnesi a scegliere al ballottaggio tra conservazione e cambiamento. Ecco perché, il fatto che si faccia finta di non accorgersi che siamo alla presenza di un sistema tripolare dove la via principale non è quella di spaccare la sinistra (che è già spaccata di suo), ma di tenere unito il centrodestra, per poi andare oltre, non è credibile. Infine sentiamo l’esigenza di rinviare al mittente affermazioni gravi fatte nei confronti di tanti cittadini che concepiscono, a destra come a sinistra, la politica come passione e servizio. A noi - concludono gli esponenti del centrodestra -, la fotografia della politica come malaffare non ci appartiene. Noi rivendichiamo invece con orgoglio la nobiltà dell’impegno politico quotidiano in tutte le stagioni professato in prima persona fedeli alle nostre idee da portare avanti a testa alta e preferendole alla prudenza del calcolo, alla convenienza delle stagioni e al tatticismo interessato".
22/10/2016 ore 4:28
Torna su