Giovedì 29/06/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:05
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni verso le elezioni, Eleonora Pace: "il centrosinistra ha paura di perdere e cerca di confondere le idee ai narnesi"
La campagna elettorale si inasprisce. così dopo la sortita del Partito democratico che, senza tanti giri di parole, ha detto di essere sicuro di vincere anche stavolta, è il centrodestra che torna all'attacco. Lo fa con Eleonora Pace, la candidata sindaco, alla quale non sono piaciute alcune sottolineature fatte dal Pd. "Riflettere è considerevolmente laborioso. Ecco perché molta gente preferisce giudicare. Così - afferma la Pace -, diceva un grande saggista e solo così si può commentare il 'fallo di reazione' che ha visto insorgere il PD del Sindaco De Rebotti a fronte delle critiche che la nostra coalizione sta facendo sulla totale insipienza di una stagione amministrativa che ha brillato solo per immobilismo ed impegni disattesi. Una reazione che si può sintetizzare anche con una sola parola: 'Paura'. La paura di accorgersi che il collante politico, dietro il quale si sono nascoste le stagioni peggiori del centrosinistra a Narni, non è più in grado di garantire nessuna vittoria a tavolino. E' stato - insiste Eleonora Pace -, un attacco tanto patetico quanto arrogante quello del PD, che certifica la pochezza di un’amministrazione che, secondo i migliori cliché stalinisti, tenta di invertire l’onere della prova per nascondere i propri fallimenti. Stiano tranquilli il PD ed i suoi sodali, i cittadini sono perfettamente consapevoli che la nostre sono proposte ancora da realizzare mentre per loro parlano i fatti e proprio questo ci tranquillizza. Noi stiamo incontrando la gente, nelle piazze, nei mercati, nelle frazioni - prosegue - ascoltiamo le loro ansie e le loro aspettative e presenteremo la nostra proposta sfidando il futuro per una Narni completamente diversa da quella di questi anni. Il Pd e De Rebotti si presentano, invece, a difesa del passato e del presente, pensando che i cittadini narnesi vogliano la continuità di questa situazione. Noi pensiamo di no e sappiamo che, al di là delle differenze politiche, la maggioranza dei cittadini è delusa da questa amministrazione. Da qui e solo da qui, nasce la scompostezza dei toni del PD che tenta, con l’invettiva, di nascondere il fatto di essere oramai minoranza nelle coscienze dei cittadini di Narni. Piaccia o no al PD, la scelta oggi è solo tecnicamente tra centrosinistra e centrodestra perché la scelta è tra il 'fronte della conservazione' a guida PD e 'la coalizione del cambiamento' rappresentata dalla sottoscritta. Ecco perché mi sento in dovere di ringraziare gli scienziati dell’Erolina (la Leopolda in salsa narnese) per avermi definito 'inconsapevole' perché nuova: la cosa certa è che, per quanto riguarda la stagione del sindaco uscente e dei suoi predecessori, i cittadini sono di fronte alla consapevolezza della realtà e perciò di essere 'nuova' e diversa da loro ne vado fiera. Se il popolo di Narni deciderà di darci fiducia allora l’onere della prova spetterà a noi. Per ora – conclude Eleonora Pace - esiste una sola realtà, quella del declino di una città amministrata in modo pessimo, che ha bruciato il futuro di questa comunità per insipienza e incapacità".
15/4/2017 ore 9:53
Torna su