Sabato 24/06/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 15:59
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: sorpresi a bere vino e birra in giro per le strade oltre l'orario consentito dall'ordinanza, multati tre narnesi
Li hanno sorpresi in giro nelle strade mentre consumavano vino e birra, contravvenendo all'ordinanza del Sindaco che ne vieta il consumo fuori dai locali pubblici. E' successo nel centro storico di Narni, dove i carabinieri della compagnia di Amelia tutte le sere, in occasione della Corsa all'Anello, effettuano dei controlli riguardanti la sicurezza. I militari hanno sorpreso tre narnesi i quali stavano consumando vino e birra per la strada dopo l’orario del divieto. A carico degli stessi, oltre al verbale di contestazione, è scattato il sequestro della bevanda e del contenitore. I carabinieri fanno sapere che "i controlli continueranno, serrati, per tutto il periodo della festa per garantire la massima serenità e sicurezza sia ai partecipanti alla manifestazione che ai residenti". "Ogni sera - continua la nota dell'Arma -, sono previste varie pattuglie di militari con il compito di vigilare sul buon andamento della festa, prevenendo eventuali illeciti, legati in particolare all’abuso di bevande alcoliche il cui consumo aumenta tradizionalmente in questo periodo". Particolare attenzione è posta al divieto di somministrazione di tali bevande ai minorenni ed al rispetto delle prescrizioni dell’ordinanza n. 85 del 18.04.2017 del Sindaco di Narni, che regolamenta in modo preciso la vendita e la somministrazione di alcolici da parte dei pubblici esercizi e ne vieta ai cittadini il consumo dopo le 20 in luoghi diversi dagli pubblici esercizi (bar, taverne, ecc.) e loro immediate pertinenze. Le violazioni a tale ordinanza, che è esposta in tutti gli esercizi di vendita e somministrazione di alimenti e bevande, sono oggetto di sanzioni amministrative che vanno da 25 a 500 euro.
(Foto fornita direttamente dall'Arma dei Carabinieri)
29/4/2017 ore 10:35
Torna su