Venerdì 22/09/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 13:40
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: per la Giornata Gandhiana l'ambasciatore indiano invita tutti ad assumersi responsabilità per costruire la pace
“Gandhi continua toccare i nostri cuori, invitando ognuno di noi ad assumersi precise responsabilità nella costruzione della pace”. Lo ha detto l’ambasciatore indiano Anil Wadhwa ospite oggi al liceo Gandhi per la 17esima Giornata Gandhiana. Alla presenza delle autorità locali, tra cui l’assessore alla scuola del Comune Piera Piantoni e il responsabile per Terni dell’Ufficio scolastico territoriale Bruno Gerardo Lamonaca, l’ambasciatore ha deposto una corona di fiori sul busto di Gandhi e si è soffermato sull’attualità e sulla centralità del messaggio gandhiano nella soluzione delle controversie che affliggono l’umanità. Nei suoi saluti, la preside Anna Maria Amici ha sottolineato l’importanza per l’istituto narnese di essere il primo e l’unico in Italia ad essere intitolato alla figura dell’apostolo della nonviolenza. Intrattenendosi nell’aula magna con gli studenti delle ultime classi, don Achille Rossi, amico personale del filosofo Raimon Panikkar (1918 - 2010), ha tratteggiato il pensiero di Panikkar, mettendone in luce la complessità e la fecondità. “Panikkar – ha affermato – si è costantemente e appassionatamente impegnato a creare ponti culturali, cercando di mettere in dialogo tra loro tradizioni e spiritualità differenti”. Durante l’incontro i ragazzi, coordinati dall’insegnante Maria Rita Marchetti, hanno posto numerose domande dimostrando grande partecipazione e particolare attenzione al ruolo che la nonviolenza può e deve assumere nel mondo odierno.
5/10/2016 ore 18:20
Torna su