Domenica 17/12/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 16:38
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: martedi 3 ottobre al "Gandhi" XVIII Giornata Gandhiana, ospite il vice ambasciatore indiano Gloria Gangte
Martedi 3 ottobre, presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Gandhi” di Narni Scalo, si svolgerà la XVIII Giornata Gandhiana, per celebrare la figura del Mahatma, al quale la scuola è intitolata. Da anni l’Istituto “Gandhi” lavora per far conoscere la figura e il pensiero di Gandhi, per diffondere il suo messaggio di pace e di non violenza, per educare i giovani al confronto tra Occidente e Oriente, tra uomini e popoli diversi. Quest’anno la celebrazione e il ricordo del Mahatma si svolgeranno alla presenza del vice Ambasciatore dell’India in Italia, Gloria Gangte. Saranno presenti, come ogni anno, le autorità locali. Il Dirigente scolastico, Anna Maria Amici, accoglierà gli ospiti presso il busto di Gandhi, di fronte all’ingresso della scuola, dove avverrà lo scambio dei saluti, la celebrazione e un momento di convivialità. Una conferenza completerà la XVIII Giornata gandhiana, fornendo un’occasione di riflessione e di studio: quest’anno una lezione dal titolo “Gandhi e Madre Teresa di Calcutta: spiritualità e presenza” con interventi dei professori Roberto Stopponi e Antonio Fresa. Con questa giornata l’Istituto “Gandhi” intende proporre ai suoi studenti l’occasione per riflettere e approfondire le tematiche inerenti il pensiero gandhiano e le scelte nonviolente - integrandoli con i riferimenti all’opera di Madre Teresa di Calcutta -, la coerenza di vita del Mahatma, i suoi insegnamenti volti all’ascolto dell’altro e al rispetto della diversità, alla ricerca della coesistenza pacifica, le sue esortazioni ad abbandonare l’egoismo. Il pensiero gandhiano è ancora attualissimo e può oggi più che mai motivare i giovani a scelte consapevoli ed etiche, in una società spesso distratta, deresponsabilizzata, pronta all’aggressione piuttosto che all’ascolto. Il Coordinamento dell'iniziativa è curato dal Dirigente Scolastico Anna Maria Amici, i referenti del progetto sono Emanuela Agostini e Antonio Fresa, il supporto musicale è a cura di Paolo Bernardi, mentre quello informatico è di Mariangela Freda.
1/10/2017 ore 11:05
Torna su