Domenica 21/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:08
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: istituzioni e forze dell'ordine si confrontano con i cittadini sul tema della sicurezza, la gente ha paura soprattutto dei furti
Istituzioni e forze dell'ordine insieme per contrastare il fenomeno della criminalità. Il convegno sulla sicurezza organizzato presso la sala polivalente del circolo "Arci Il Parco" di Narni Scalo, ha messo a nudo le varie tematiche legate ai crescenti disagi che la popolazione è costretta a sopportare in modo particolare con il diffondersi dei furti in abitazione che da qualche anno a questa parte non hanno risparmiato il territorio narnese. All'incontro, dal titolo "Sicurezza per la sicurezza" ed organizzato dal Centro Socio Culturale degli anziani di Narni Scalo, hanno partecipato il luogotenente Guglielmo Apuzzo, comandante della stazione dei carabinieri, il sindaco Stefano Bigaroni, il capitano Remigio Longhi, comandante della Polizia Municipale, Franco Ricci, responsabile del gruppo di Protezione Civile di Narni e vari rappresentanti delle Assemblee Territoriali del comprensorio. Un centinaio le persone che, nonostante il caldo afoso, non sono volute mancare all'appuntamento, tra queste molti degli anziani iscritti al circolo. E sono stati proprio alcuni di loro a porre le domande più significative e curiose agli intervenuti, mettendoli talvolta in imbarazzo e strappando qualche risata al pubblico, come quando un signore con i capelli bianchi ha chiesto ironicamente al luogotenente Apuzzo: "visto che se ci entra un ladro in casa la legge non ci permette di reagire, cosa succede se questi scappando scivola sulle scale, cade e si fa male? Magari ci passiamo anche delle rogne e dobbiamo pagargli persino le spese per curarsi?". Il comandante dei carabinieri ha fatto raccomandazioni ed elargito consiglio a piene mani: "noi dobbiamo rispettare dei regolamenti molto ferrei. Ci sono degli orari e delle esigenze di servizio a cui dobbiamo attenerci. Questo, purtroppo, spiega qualche ritardo che in passato può essersi verificato tra la chiamata fatta al 112 e l'arrivo della pattuglia". Ma Apuzzo ha anche esortato la gente a collaborare: "la stazione dei carabinieri è aperta tutti i giorni dalle 7 alle 21, veniteci a trovare, raccontateci i problemi, denunciate gli episodi sospetti. Solo con la vostra collaborazione possiamo avere più possibilità di prevenire dei crimini e di acciuffare qualche lestofante". Sul comportamento da tenere nel caso si sorprenda un ladro in casa Apuzzo ha anche ricordato che "ogni cittadino ha la facoltà di 'arrestare' il malvivente in attesa dell'arrivo delle forze dell'ordine". E il solito anziano ha chiesto "ma intanto che arrivate voi, che faccio: lo lego il ladro oppure gli do una botta in testa?".
"Narni è tra le città italiane con il minor tasso di criminalità". Il sindaco Stefano Bigaroni, intervenuto al convegno sulla sicurezza, ha tenuto a sottolineare questo aspetto, ricordando tuttavia che "questo non vuol dire che la nostra è un'isola felice, perché il fenomeno dei furti in appartamento è arrivato anche qui e si è diffuso su tutto il territorio". Bigaroni ha sottolineato "il valore di queste iniziative che oltre ad avvicinare la popolazione alle forze dell'ordine ed alle istituzioni, permettono di mantenere vivo un dialogo costruttivo tra tutte le componenti della società". Il sindaco ha anche spiegato che "per arginare la criminalità non basta purtroppo solo incontrarsi come abbiamo fatto oggi, ma l'interazione tra tutti i soggetti interessati da questo tipo di problemi non può che fare bene alla nostra comunità". Bigaroni ha anche ringraziato i carabinieri "per il grande impegno e la professionalità che mettono a nostra disposizione", ed ha rivolto un grazie particolare al luogotenente Guglielmo Apuzzo "per lo spirito di dedizione e per la vicinanza che in ogni occasione mostra nei confronti della popolazione".
27/6/2007 ore 10:56
Torna su