Mercoledì 17/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 13:29
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: cimitero al collasso e i cittadini fanno la fila per aggiudicarsi un fornetto
Liste d’attesa anche per aggiudicarsi una tomba. Succede al cimitero di Narni Scalo, il più grande del territorio. Qui una politica evidentemente poco accorta in termini di ampliamento del camposanto e del recupero di zone dove ci sono tombe vecchie di secoli, ha portato all’ingolfamento con conseguente impossibilità da parte dei cittadini di poter acquistare il classico fornetto, perché non ce ne sono disponibili. All’ufficio economato, dove viene gestito questo tipo di servizio sono più di 400 le domande dei cittadini che attendono da alcuni anni di essere evase. Questo problema ha innescato una sorta di procedura che costringe i parenti delle persone che passano a miglior vita, qualora non dispongano di un fornetto di loro proprietà, a tumulare la salma in una tomba provvisoria, per poi provvedere in un secondo tempo alla sua estumulazione. Un iter che oltre ad essere poco decoroso nei confronti del defunto, comporta tutta una serie di disagi per i congiunti stessi. C’è poi l’aspetto economico che è tutt’altro che secondario: a Narni comprare un fornetto al cimitero costa un sacco di soldi; il prezzo oscilla tra i 1.500 ed i 1.600 euro al metro quadro; praticamente lo stesso costo che si sostiene per l’acquisto di una abitazione “terrena”. Sopra a queste cifre ci vanno messe tutte le rifiniture, che sono poi costituite dalla lapide e dagli accessori. Ma, si sa, che per comprarsi quella che è l’ultima “casa”, chiunque di noi è disposto a fare qualunque sacrificio, a patto che questa possibilità ci venga data da chi dovrebbe garantircela. Ed il problema sta tutto qui, perché il cimitero di Narni Scalo è ormai al collasso e se non verranno ultimati in tempi brevi i lavori in corso presso l’ala nuova, dove si stanno costruendo nuovi loculi e non verrà disposta la bonifica di un’ampia parte del vecchio cimitero dove ci sono più di cento tombe che risultano “vuote” da molti anni, i narnesi che muoiono (e nella sola zona di Narni e Narni Scalo zono circa 400 all’anno), dovranno essere portati in qualche altro camposanto della periferia.
28/1/2009 ore 5:14
Torna su