Giovedì 22/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:58
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: alberi "pericolosi" ed altri "malati" al Parco dei Pini, iniziate le operazioni di abbattimento
Le chiome di quegli alberi erano troppo alte e pericolose, in quanto arrivavano a sfiorare i cavi dell'alta tensione. Da qui la decisione di abbatterli, per eliminare alla radice il pericolo. Oltre al problema dell'altezza, c'era anche quello di altre piante "malate". Così è stata presa la decisione di abbatterne un cospicuo numero. Succede al "Parco dei Pini" di Narni Scalo dove squadre di operai, per conto di Terna Spa e del Comune, stanno tagliando un numero cospicuo di alberi, alti anche una ventina di metri. L'assessore all’Ambiente Alfonso Morelli ci tiene a precisare che gli alberi rimossi saranno sostituiti da un corrispondente numero di nuove piante. Il piano di abbattimento interessa numerose piante ritenute "pericolose", alcune delle quali con le chiome pericolosamente vicine ai cavi dell'alta tensione, altre malate o morte. Si tratta di diciassette pini domestici, collocati nell’area giochi, sedici cipressi dell’Arizona lungo il perimetro della pista di atletica, undici esemplari dello stesso tipo insieme a due pini domestici nella zona dove era ospitata l’ex Arena Open air. Ad essere tagliate saranno anche tre Robinie, un pino d’Aleppo, un acero canadese ed un pioppo Nero, tutti collocati vicino alla scuola e lungo via dei Garofani. "Le specie che verranno reimpiantate – dichiara l’assessore Morelli -, saranno di pregio, autoctone, arboree ed arbustive coerenti con le condizioni climatiche e pedologiche delle aree di intervento". In particolare, riferisce sempre Morelli, verranno piantumati lecci, roverelle, acero campestre ed arbusti come sambuco, alloro e corbezzolo. "Si tratta – dice ancora l’assessore all’Ambiente -, di un’importante attività di manutenzione e messa insicurezza delle piante del parco. Il piano di intervento è stato realizzato da un professionista agronomo ed è stato necessario per garantire sicurezza a chi lo frequenta, soprattutto nell’area giochi, conservando lo straordinario valore ornamentale ed ambientale del parco determinato dal ruolo di purificazione dell’aria e assorbimento degli inquinanti in un’area urbana industrializzata e ad elevato traffico veicolare".
29/1/2019 ore 4:35
Torna su