Domenica 19/11/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 17:01
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: Santa Maria vince ancora, ma stavolta solo per una manciata di punti, Mezule secondo
Vince di nuovo Santa Maria. Quasi non fa più notizia l'esito della Corsa all'Anello di Narni tanta è la forza con la quale il terziere arancioviola riesce a collezionare successi su successi. Ma stavolta è stata più dura delle altre volte per i cavalieri della "Santa" che sulla loro strada hanno trovato un terziere (Mezule), molto agguerrito. Alla fine della gara erano solo 15 i punti che separavano i due terzieri, questo a conferma che tra bianconeri mezulani e arancioviola c'è stato un grande equilibrio in tutte e tre le tornate. La classifica finale è la seguente: Santa Maria 240 punti, Mezule 225 e Fraporta 145. Il finale è stato funestato da un incidente occorso al fantino mezulano Federico Minestrini, caduto con il suo cavallo proprio sotto alla tribuna dei costumanti. Per il fantino spoletino è stato necessario l'intervento dei sanitari del 118 che lo hanno tarsportato in ospedale. Le sue condizioni non sarebbero tuttavia gravi. Minestrini si stava giocando, contro Marco Diafaldi (Santa Maria) il titolo di miglior cavaliere in campo. La gara, quella che vede in palio l'anello d'argento, era già finita e sugli spalti i sostenitori del terziere arancioviola stavano facendo festa, quando è accaduto l'incidente, con Minestrini che è caduto insieme al suo cavallo mentre affrontava la "Curva Battistelli". Il cavaliere è rimasto per alcuni istanti esamine a terra, poi ha provato a rialzarsi, senza tuttavia riuscirci. Immediatai i soccorsi, con una prima stabilizzazione del giovane ed il successivo trasporto in ospedale, a bordo di un'ambulanza che è partita dallo stadio a sirene spiegate. Per il resto tutto è andato a meraviglia. Con migliaia di persone sugli spalti (si parla di circa 3.000 spettatori) e dunque un grande spettacolo di pubblico e di colori, con grande tifo da parte dei costumanti dei terzieri e dei "tifosi" accorsi allo stadio per incitare i propri cavalieri. Che Santa Maria intendesse anche quest'anno fare sul serio lo si è subito capito dagli esiti della prima tornata, dove Diego Cipiccia, che della scuderia arancioviola è anche il responsabile di tutta la scuderia, ha infilato cinque dei sei anelli a disposizione (75 punti). Dietro a lui una buonissima prestazione da parte del giovane Mattia Zannori (solo 22 anni) che ha collezionato quattro anelli (60 punti). bene, in questo primo giro, anche Fraporta che con Alessandro Scoccione ha fatto gli stessi punti di Mezule (60). Il terziere rossoblù è però "franato" nella seconda tornata dove il suo cavaliere Federico Scatolini ha collezionato un misero bottino: solo 40 punti, per effetto di ben due penalità provocate dall'abbattimento di altrettante bandierine piazzate lungo il percorso. Mezule, con Luca Innocenzi si è ripetuto con altri 75 punti, ma Santa Maria è riuscita a fare ancora meglio della prima tornata collezionando 90 punti (ein plein) grazie ad una magistrale prestazione da parte del suio cavaliere Marco Diafaldi. La terza tornata, quella decisiva, ha visto Mezule fare il pieno di anelli (90 punti) con Federico Minsetrini, ma l'impresa dello sfortunato cavaliere non è bastata ad intaccare il vantaggio acquisito nelle tornate precedenti da Santa Maria che con i cinque anelli centrati da Marco Elefante si è aggiudicato il palio finale. Ai sostenitori arancioviola è bastarto poco per fare di conto e capire che avevano vinto la gara, così sugli spalti, nelle zone dello stadio occupate da quelli di Santa Maria è stato un tripudio di bandiere.
10/5/2015 ore 18:30
Torna su