Venerdì 18/08/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 01:05
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, salta l'edizione estiva del "Black Festival", il Comune: "lo faremo a dicembre"
Che il “Black Festival” avesse imboccato in qualche modo il viale del tramonto lo si era capito da tempo. Ed a conferma che i periodi delle “vacche grasse” fossero ormai solo un pallido ricordo, era stato il clima di “austerity” che aveva caratterizzato l’edizione dello scorso anno. Dunque, il fatto che quest’anno il “Black Festival” ad agosto non ci sarà, non sorprende più di tanto. Certo, per un evento che nei suoi 16 anni di storia era sempre andato in crescendo, non era facile ipotizzare un simile ridimensionamento. Dal quale in futuro non sarà facile riemergere. Ci vorrebbero soldi, tanti, che al momento nessuno sembra intenzionato ad investire per un progetto simile. Peccato, perché nel 1998 quando l’allora assessore Stefano Bigaroni ebbe l’idea di buttarsi in questa avventura, tutti speravano che il festival narnese potesse seguire un cammino molto più luminoso e duraturo. Così non è andata ed al Comune di Narni non resta altro da fare che cercare di salvare il salvabile, rinunciando all’edizione estiva del festival per proporne una invernale, che sarebbe poi una sorta di sovrapposizione di quell’appendice del Black Festival che già da diversi anni andava in scena a cavallo tra Natale e Capodanno. Il comune affida ad un comunicato questa sua decisione. “La 17esima edizione del Narni Black Festival non si terrà come di consueto a fine agosto, ma a dicembre – si legge in una nota -. La decisione è stata presa all'unanimità dall'Associazione Nbf guidata da Paolo Pegoraro, dal sindaco di Narni Francesco De Rebotti e dall'assessore alla Cultura Gianni Giombolini”. “Nel cartellone della stagione estiva – viene detto per giustificare tale decisione – ci sono una moltitudine di eventi, non solo a Narni, ma anche nella provincia di Terni ed in Umbria. Quindi meglio collocare l'importante manifestazione nel periodo invernale, cercando nella novità stimoli e caratterizzazioni diverse. Il festival musicale di successo – promettono De Rebotti, Pegoraro e Giombolini -, manterrà l'alto profilo artistico delle passate edizioni, portando sul palco grandi nomi della musica che verranno presto svelati. E se da una parte non mancheranno sorprese e novità, dall'altra ci sarà un ritorno alle origini con il tradizionale concerto gospel di Natale che tornerà in Cattedrale ad allietare il folto pubblico che lo ha sempre seguito con grande coinvolgimento. Per quanto riguarda le date, che verranno presto ufficializzate e che non combaceranno ovviamente con Umbria Jazz Winter, si può anticipare che abbracceranno la settimana natalizia. La scelta di spostare il Black Festival a dicembre è stata valutata a lungo dagli organizzatori che alla fine hanno deciso di sfruttare i meravigliosi spazi al coperto che offre il centro storico: oltre alla Cattedrale i concerti si terranno nelle cornici del teatro comunale Manini e dell'Auditorium di San Domenico, che ospiteranno in un'atmosfera magica le note di grandi artisti”.
10/6/2015 ore 2:43
Torna su