Giovedì 14/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 13:43
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: sabato 26 maggio alla Rocca convegno giuridico dal titolo "InsolvenzFest"
Sabato 26 maggio, alle 15,00, a margine di un convegno giuridico sui temi della crisi di impresa e della composizione delle crisi da sovraindebitamento civile, si svolgerà presso la Rocca di a Narni, "InsolvenzFest", una manifestazione organizzata dall'O.C.I. - Osservatorio sulle Crisi di Impresa, associazione culturale di magistrati che si occupano della materia concorsuale. "Una rivelazione del diritto dell’insolvenza, da condurre fuori dai suoi confini": questa è la sfida culturale lanciata dall'Osservatorio, che attraverso una serie di dialoghi pubblici interdisciplinari tra famosi giuristi, teologi, docenti universitari di economia monetaria e creditizia e di diritto comparato, giornalisti ed esperti del lavoro, propone un incontro trasversale tra mondi - l'impresa, l'etica pubblica, il mercato del lavoro, il credito, la giurisdizione - che raramente si confrontano, ma che dalla forte crisi economica in corso, con i suoi tragici risvolti personali, di allarmante attualità, sono oggi chiamati ineludibilmente a confronto. L’insolvenza, da fenomeno marginale, soggettivamente riservato alle imprese, ha visto improvvisamente estendere le sue propaggini a livello individuale (il debitore civile) e collettivo (gli Stati nazionali), creando una condivisione di interrogativi sul peso - e sul senso - dei debiti, ma anche sulle soluzioni da approntare per uscire dall'emergenza della crisi. Attraverso il modulo del festival, già felicemente collaudato per altri settori del diritto, l’O.C.I. intende dunque richiamare l’attenzione dell’intera comunità, civile e professionale, sull’impellente attualità delle fondamentali problematiche dell’insolvenza, liberandole dal loro tecnicismo ed offrendole ad ogni forma di curiosità gnoseologica e culturale, con una particolare attenzione al mondo dei giovani e degli studenti universitari.
Per queste sue ragioni ispiratrici, l’evento è gratuito ed aperto a tutti.
24/5/2012 ore 14:35
Torna su