Domenica 12/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:51
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: progetti importanti per piazza Garibaldi, novità in arrivo sia in superficie dove spariranno i parcheggi e nel sottosuolo
Piazza Garibaldi cambierà volto. Sia in superficie che nel sottosuolo. Grazie ad un concorso bandito dal Comune per consentire a studi di architettura privati di presentare dei progetti tendenti ad effettuare un restyling radicale della piazza, sono arrivati sul tavolo del dirigente dell’Ufficio Urbanistica una ventina di progetti che sono ora al vaglio dei tecnici comunali ai quali spetta il compito di scegliere i migliori, quelli che garantiranno un vero rinnovamento della piazza. Di certezze ve ne sono già parecchie. Intanto, proprio attraverso l’elaborazione di questi progetti, è stato deciso di intervenire sia in superficie che nel sottosuolo, dove peraltro già da anni è stata ristrutturata l’antica cisterna del Lacus che è possibile visitare accompagnati dagli operatori di “Subterranea”. Il progetto che il Comune intende realizzare è quello di collegare il Lacus con i vecchi lavatoi pubblici della zona dell’Oliveto e altre “cavità” venute alla luce e rese visitabili grazie al lavoro e alla passione dei volontari di “Subterranea”. Il sogno di questi ultimi sarebbe quello di realizzare una “rete” sotterranea di percorsi in grado di collegare piazza Garibaldi, con piazza dei Priori e a seguire via Mazzini dove, sotto alla ex chiesa di san Domenico, sono state scoperte da tempo numerose stanze che sono meta ogni fine settimana di decine di turisti. Ma le novità della nuova piazza saranno soprattutto quelle che verranno realizzate in superficie. Intanto tutti gli spazi verranno liberati dalle automobili e dai pullman che per anni vi hanno fatto sosta. Questo è infatti l’obiettivo primario degli amministratori che intendono riconsegnare la piazza ai cittadini e farla ridiventare così come era fino a cinquant’anni fa. Verranno eliminati anche i tanti segnali che negli anni e in modo indiscriminato sono stati piantati qua e la per segnalare divieti o fornire indicazioni. Ma la piazza verrà dotata anche di un nuovo impianto di illuminazione e qui è già allo studio da parte dei tecnici comunali di un sistema che permetta di coniugare la necessità di avere una buona visibilità nelle ore notturne, con l’impatto che eventuali modelli di lampioni al posto di altri possano determinare. Da piazza Garibaldi, ovviamente, se ne andranno anche gli autobus. Un primo passo in questo senso era stato compiuto dall’amministrazione comunale un paio di anni fa quando con una delibera stabilì che il capolinea dei mezzi pubblici doveva essere trasferito al parcheggio del Suffragio. Con il restyling cui verrà sottoposta la piazza verranno eliminate anche le soste temporanee delle decine di autobus di linea che ogni giorno fanno tappa a Narni. Probabilmente il terminal verrà definitivamente spostato al Suffragio e sulla piazza sarà definitivamente vietato l’accesso a tutti i pullman, compresi quelli turistici che sempre più spesso accompagnano in città turisti provenienti da varie parti d’Italia e dall’estero. Il cedimento della pavimentazione della piazza è infatti dipeso dal continuo passaggio di questi mezzi e soprattutto dalla lungo sosta effettuata nei vari angoli della piazza.
5/7/2006 ore 5:38
Torna su