Venerdì 19/01/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 18:13
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: parte il sistema di raccolta dei rifiuti "puntuale", ognuno pagherà in base ai rifiuti prodotti
Partirà nel corso di questo anno appena iniziato il sistema di raccolta differenziata "puntuale". In base ad esso i cittadini pagheranno la Tari secondo quanto effettivamente prodotto in termini di rifiuti. Lo annuncia l’assessore all’Ambiente, Alfonso Morelli, che ha già attivato tutte le procedure preliminari per l’avvio del nuovo sistema di calcolo. “L'obiettivo – spiega l’assessore - è quello di arrivare a fine 2018 alla definizione della tariffa tari puntuale, ovvero alla definizione della tariffa in base ai rifiuti prodotti dall'utenza. Una tariffazione sicuramente più equa – spiega - che tiene conto effettivamente del comportamento dell'utente e che risponde anche al principio per cui chi produce più rifiuti paga tariffe più alte. Con questa iniziativa – aggiunge Morelli - andremo a completare tutta la trasformazione del servizio di igiene urbana, una trasformazione epocale e all'avanguardia che pone Narni, così come tutto l'ex ambito Ati4, tra le realtà più virtuose d'Italia”. Il nuovo sistema, riferisce sempre l’assessore, sarà accompagnato da una campagna di comunicazione, mentre la partecipazione ad un bando predisposto dalla Regione dell’Umbria potrebbe assegnare al Comune importanti risorse aggiuntive. “Oggi – riprende Morelli - siamo in piena attuazione secondo il cronoprogramma che ci siamo dati con l’approvazione di ottobre scorso”. Gli operatori del servizio, rende noto il titolare all’ambiente di Palazzo del Podestà, stanno verificando la corretta istallazione del codice nei mastelli e la relativa corrispondenza dell'utenza associata al contenitore stesso, così come l'ulteriore verifica che tutte le utenze siano correttamente censite. Sono inoltre in fase di aggiornamento anche i mezzi di raccolta e le attrezzature in dotazione in quanto devono essere in grado di registrare tutte le fasi di trasporto e raccolta dei rifiuti per ogni singola utenza. Tutto il sistema è gestito tramite un software che registra le attività di ogni mezzo anche in modalità geolocalizzata. Una volta completato questo lavoro preliminare e di ottimizzazione anche informatica, inizierà la raccolta dati che interesserà gran parte del 2018 e che riguarderà il numero di svuotamenti dei mastelli e dei bidoni per ogni utente e tutte le altre verifiche necessarie per arrivare all’avvio della tariffa puntuale in maniera certa e sicura per gli utenti.
2/1/2018 ore 3:46
Torna su