Domenica 20/08/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:02
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, parla Sinistra per Narni: "denunceremo le mancate applicazioni dei diritti costituzionali "
Riceviamo e pubblichiamo dalle segreterie del Partito della Rifondazione Comunista e del Partito Comunista italiano. "Ringraziamo - si legge in una nota -, i quattrocento cittadini narnesi che, con il loro voto alla lista Sinistra per Narni, contestano e si ribellano allo stato delle cose presenti. Uno stato disastroso e senza prospettive e che, contemporaneamente, indicano la via per un 'altro mondo' possibile. Ringraziamo, altresì, il candidato Sindaco Luciano Novelli e tutti i componenti della lista: donne e uomini, giovani e meno giovani, che hanno impegnato una parte del tempo della loro vita per diffondere la nostra cultura politica, i nostri valori e, soprattutto per portare all’attenzione dei cittadini i nostri programmi per il territorio narnese. Tutto ciò, sostenuto soltanto dalla loro passione, dalla loro intelligenza e dalle relative gambe. Alla domanda dei candidati della lista Sinistra per Narni e di quanti hanno preso parte alla vicenda elettorale, militanti ed indipendenti, più volte posta durante questo periodo: 'che faremo dopo le elezioni, qualora non riuscissimo a marcare una nostra presenza in Consiglio Comunale?' rispondiamo, oggi, che metteremo a disposizione gli esigui mezzi disponibili affinché la piccola comunità di militanti e indipendenti, che si è formata in occasione dell’evento elettorale, non si disperda ma anzi possa diventare sempre più numerosa. Con quanti ci hanno incoraggiato con il loro voto- continua il comunicato -, ci impegniamo ad essere costantemente presenti sul territorio e nella nostra comunità narnese, al fine di denunciare a livello locale e senza sconti per nessuno, le mancate applicazioni dei diritti costituzionali e proporre, insieme ai cittadini, soluzioni possibili e graduali dal basso. Sinistra per Narni, anche se non rappresentata nel Consiglio Comunale sarà una presenza costante nella nostra comunità. Il Comune non può limitarsi ad essere un esecutore passivo delle leggi antipopolari dello Stato e mero esattore del Governo centrale. Esso ha il dovere primario di calare nella realtà i principi fondamentali della Costituzione". "Oggi più che mai - conclude la nota dei partiti di sinistra -, il ruolo storico della sinistra deve essere orientato alla lotta per gli interessi popolari e non dei gruppi dirigenti. Partendo dalle realtà comunali è ancora possibile, dopo aver scacciato i mercanti dal tempio, dare inizio ad una nuova storia dell’umanità fondata sui concetti di eguaglianza, solidarietà e fratellanza".
16/6/2017 ore 3:43
Torna su