Mercoledì 17/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 13:34
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: nuova giunta e deleghe, a Mercuri l'Urbanistica, a Morelli l'Ambiente, Latini presidente del Consiglio
Poche ore ancora e finalmente si conosceranno i nomi degli assessori scelti dal sindaco Francesco De Rebotti per la sua nuova giunta. Nomi abbinati alle deleghe, fatto, questo, che ha un'importanza assolutamente non trascurabile. Vediamo allora di fare il punto della situazione, raccogliendo le voci provenienti da ambienti "bene informati". Partendo dal fatto che sarà Daniele Latini il nuovo presidente del Consiglio Comunale, a Marco Mercuri verrebbe affidato il ruolo di vice sindaco, con annessa deleghe all'Urbanistica e forse, Viabilità, Polizia Municipale e Protezione Civile, in pratica le stesse che nella vecchia giunta erano gestite dal compianto Guido Fabrizi. Ad Alfonso Morelli verranno invece affidati gli assessorati all'Ambiente, alle Politiche Giovanili e forse allo Sport. Situazione assai meno "fluida" per quanto riguarda le altre deleghe, che risentiranno inevitabilmente dei nomi delle persone scelte dal nuovo sindaco. E qui scattano una serie di "variabili" dalle quali dipendono molte cose. Cominciamo dal primo assessore del PD che dovrebbe essere Marco De Arcangelis, a lui il sindaco potrebbe affidare deleghe "famigliari" all'ex sindacalista, ovvero, Personale, Sviluppo Economico, Piccole e Medie Imprese, Servizi Pubblici Locali, Aziende Partecipate, Politiche Attive per il Lavoro e Sicurezza sul Lavoro. Sul secondo assessore in quota al Partito Democratico, tutto dipenderà da come andrà a finire il discorso della "quota rosa"; se, come sembra, De Rebotti dovesse affidare all'insegnante in pensione Piera Piantoni (in quota al Prci) il ruolo di "assessore donna", il posto potrebberio giocarselo in tre o quattro: Gianni Giombolini, Lorenzo Lucarelli, Giovanni Rubini o addirittura un "esterno" che potrebbe essere Francesco Bussetti o una sorpresa dell'ultimo minuto. Se la soluzione Piera Piantoni dovesse trovare degli "inciampi", tornerebbe in auge la nomina di Luciano Novelli con il conseguente "ripescaggio" di Gabriella Tassi (PD). Rimarrebbero in piedi deleghe "pesanti" quali i Lavori Pubblici ed il Bilancio; a chi deciderà di affidarle De Rebotti? Posto che qualcosa terrà per se, sembra scontato che se la Piantoni dovesse entrare in giunta a lei verrebbero affidati i Servizi Sociali, dunque i Lavori Pubblici potrebbero andare al secondo assessore del PD. Si parla anche di un possibile ritorno di Roberta Isidori in giunta. Se fosse vera questa ipotesi o De Rebotti opterebbe per la presenza di due donne in giunta (la Isidori potrebbe quindi coprire la casella del secondo assessore in quota al PD), oppure salterebbero le altre due candidature femminili (Piantoni-Tassi). Congetture, ipotesi, che verranno confermate (o smentite) dal sindaco, il quale oggi pomeriggio svelerà finalmente la nuova squadra che avrà il compito di guidare Narni nei prossimi cinque anni.
30/5/2012 ore 1:03
Torna su