Domenica 24/09/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:56
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: navigatori gps "disinformati", mandano le auto in via dei Senetrari e qui si imbottigliano
Nell'era del digitale, della geocalizzazione e dei navigatori satellitari può ancora succedere di sbagliare strada. Accade spesso, in ogni parte d'Italia e del mondo. Quindi non c'è da stupirsi se problemi di questo tipo riguardano anche la nostra piccola Narni. L'episodio che vi raccontiamo è successo domenica scorsa, nel pomeriggio. Un'automobile con a bordo una famiglia francese, stava scendendo dal centro storico. Il conducente aveva impostato il navigatore chiedendo allo strumento di indicargli il percorso più breve per uscire dalla città e recarsi nel luogo di destinazione. Arrivato in fondo a via Mazzini, il navigatore avrebbe suggerito all'uomo di andare dritto, ovvero di attraversare piazza Cajola e di infilarsi in via dei Senetrari. Un'indicazione che si è rivelata fatale, perchè il guidatore, non rispettando la segnaletica che indica chiaramente che da un certo punto in avanti inizia la 'ztl' e che la larghezza massima della strada è di un metro e mezzo, ha imboccato ugualmente la via, andando incontro ad una brutta avventura. L'auto, infatti, ha percorso pochi metri poi si è 'incastrata'. L'uomo, come raccontano persone che hanno assistito alla scena, ha provato in tutti i modi a tirarsi fuori dalla scomoda posizione, ma a forza di darci dentro ha rovinato la frizione, tanto che si è reso necessario l'intervento del carro-attrezzi che ha provveduto a trasportare la macchina presso un'officina. Per la famigliola francese si è trattato di una brutta avventura, culminata con una spesa ingente riguardante la riparazione della macchina. I residenti della zona riferiscono che di episodi di questo genere se ne verificano parecchi, perchè il problema dei navigatori gps che indicano agli automobilisti "forestieri" di attraversare via dei Senetrari (che è poco più di un vicolo), si manifesta con una certa assidutità. "Una volta - racconta una signora che abita in zona -, persino un'ambulanza che doveva raggiungere l'abitazione di un malato situata in una delle viuzze che si trovano tra via Marcelline e via Gattamelata, imboccò via dei Senetrari e si sarebbe incastrata se non fossimo intervenuti chiedendogli dove dovevano andare". Insomma, immaginando che chiedere a chi gestisce i satelliti di modificare le indicazioni non è cosa facile, sarebbe opportuno che gli automobilisti (quelli di fuori) prestasero maggiore attenzione ai segnali per evitare delle brutte sorprese.
22/8/2017 ore 2:35
Torna su