Domenica 17/12/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 16:43
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: molte le chiese dichiarate inagibili o parzialmente agibili dopo il terremoto
Sono tante le chiese narnesi chiuse a causa del terremoto. A confermarlo è il parroco della Cattedrale, don Sergio Rossini. I dati vengono fuori dagli 'Esiti di agibilità' che fanno seguito alle verifiche effettuate nei giorni scorsi da funzionari di Soprintendenza e Protezione Civile. Dati che sono stati inviati al Comune di Narni e consegnati allo stesso sacerdote. Quello che stila don Rossini è un elenco preciso e dettagliato.
CHIESE INAGIBILI
Sant'Azio a Taizzano
Sant'Onofrio a S.Urbano
Santa Maria delle Sbarre a Capitone
S.S.Trinità (Cappella dell'Ospedale di Narni)
Santuario Santa Maria della Cerqua
Sant'Agostino (perché è un cantiere attivo, i danni sono pregressi, inagibile da 20 anni, il sisma non ha procurato nuovi danni).
CHIESE PARZIALMENTE AGIBILI
Chiesa Baronale di Montoro (presenta delle lesioni sopra al portale secondario).
CHIESE TEMPORANEAMENTE INAGIBILI
Santa Margherita (in attesa di ulteriori verifiche su una crepa pregressa nella controfacciata).
Sono invece state dichiarate "Agibili con provvedimenti", la Chiesa di Nostra Signora di Lourdes (già previdentemente chiusa in seguito al sisma del 24 agosto), mentre è necessario mettere in sicurezza una porzione di parete ed il bel cassettonato ligneo. "Avevo già iniziato gli interventi - spiega don Sergio -, oltre che il riposizionamento dei lampadari antichi, dell'illuminazione e del sistema di riscaldamento". Anche a Santa Maria Impensole bisogna intervenire. "Qui, a causa di un problema pregresso - afferma il sacerdote - non ritenuto tale dopo gli ultimi restauri (non ricordo l'anno) che deve avere, evidentemente, preoccupato coloro che hanno fatto le attuali verifiche. Si tratta di una diversa collocazione delle due pietre di chiave nell'arcone trionfale che appaiono 'spostate'. La richiesta è che venga puntellato". Tutte le altre chiese del teritorio sono dunque agibili, compresa la Cattedrale, San Francesco, Sant'Agnese ed il Santuario della Madonna del Ponte. "Sono in attesa - conclude don Rossini -, di quanto mi diranno i responsabili dell'Ufficio Tecnico e dell'Ufficio Beni Culturali della nostra Diocesi per agire nel rispetto di quanto richiesto per le chiese di mia competenza".
(Nella foto la Chiesa di San Francesco dichiarata agibile)
21/2/2017 ore 3:40
Torna su