Venerdì 15/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 12:27
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: manca l'acqua in Strada dei Colli, cittadini sul piede di guerra, scatta la protesta
Quindici famiglie costrette a rimanere senz’acqua per intere giornate. Quando va meglio l’acqua esce dai rubinetti, ma così piano che la bassa pressione non ce la fa nemmeno a far funzionare caldaie e lavatrici. Succede nella zona di Ponte Aia a Narni, più esattamente in strada dei Colli dove decine di cittadini portano avanti da molto tempo una battaglia rivelatasi fino a questo momento persa. Circa un anno fa gli abitanti avevano persino presentato un esposto alla procura della Repubblica di Terni, informando dei disagi sia il sindaco di Narni che il Sii e l'Ambito Territoriale di riferimento. Ma visto che la situazione è rimasta tale e quale, ora i cittadini hanno pensato di fare una petizione da presentare a tutti i soggetti preposti a risolvere il grave problema della mancanza di acqua. Da un punto di vista tecnico il problema che sta creando gravi disagi agli abitanti di Strada dei Colli è identico a quello che per lungo tempo aveva messo al tappeto i cittadini di una zona poco lontana da lì, tra San Faustino e Ponte San Lorenzo. Linee obsolete e tubi troppo piccoli di diametro erano alla base del problema che alla fine venne risolto dal Sii con la ristrutturazione totale del tratto di rete che interessava la zona deficitaria. Nel caso attuale i problemi non si manifestano in tutta la loro gravità soltanto con l’arrivo della bella stagione, quando i consumi di acqua aumentano vertiginosamente, ma anche in inverno, quando a causa delle temperature fredde molti tubi, che addirittura spuntano fuori dal terreno, si gelano, bloccando il flusso dell’acqua. Il fatto che fino ad oggi non sono stati fatti interventi verrebbero spiegati dal Sii, stando a quanto riferiscono gli abitanti di Strada dei Colli, con la mancanza di soldi che impedirebbe alla municipalizzata di intervenire.
21/5/2012 ore 12:05
Torna su