Mercoledì 18/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:51
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: la zona dell'ospedale è nel caos, Enrico Daniele (TpN) chiede interventi drastici da parte della polizia municipale
Via dei Cappuccini sale ancora alla ribalta della cronaca cittadina. E sempre per il medesimo motivo: quello legato agli ingorghi dovuti alle auto parcheggiate di traverso ed in divieto di sosta. A ribadire la necessità di fare interventi che risolvano una volta per tutte il problema è Enrico Daniele di Tutti per Narni. "Poco meno di un anno fa - spiega il consigliere comunale di opposizione - presentammo una mozione relativa alla viabilità nella zona dell'ospedale, ipotizzando possibili soluzioni che risolvessero la drammatica situazione che si verifica ogni giorno a causa degli intasamenti provocati dalla sosta selvaggia. Si tratta di un problema molto serio, che non riguarda solo gli automobilisti ma anche i conducenti dei bus navetta e quelli delle ambulanze. La mozione è stata discussa in Consiglio comunale, dove tutti hanno espresso i loro buoni propositi ma ad oggi non si è fatto nulla. Con il risultato che oggi questa zona è diventata terra di nessuno ed i posteggiatori abusivi hanno fatto da tempo la loro comparsa, molestando spesso gli automobilisti. Per cercare di mettere ordine nel piazzale e lungo la via - afferma Daniele - è necessario, secondo noi, un presidio quotidiano della polizia municipale, almeno nelle ore di maggior afflusso, affinchè si possa prevenire l’eccessivo intasamento del flusso veicolare. Serve a poco fare dei 'raid', con annessa 'strage' di contravvenzioni e poi non farsi vedere per settimane intere. L'unica soluzione è quella di pattugliare e presidiare tutti i giorni l'area dell'ospedale, così da scoraggiare gli automobilisti indisciplinati a parcheggiare fuori dagli spazi e gli extracomunitari a piazzarsi tra le auto in sosta con lo scopo di chiedere soldi ai cittadini".
21/2/2014 ore 2:29
Torna su