Lunedì 24/09/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 02:44
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: la città piange la scomparsa di Franco Rubini, ex dipendente comunale ed apprezzato musicista
Franco Rubini ci ha lasciato. L'ex funzionario comunale, conosciuto da tutti, è morto oggi all'ospedale "Santa Maria" di Terni. Aveva 65 anni e solo da poco era andato in pensione. Franco si era ammalato alcuni mesi fa, ed era stato ricoverato per diverse settimane in ospedale dove era stato sottoposto a cure che sembrava avessero ottenuto l'effetto sperato. Un paio di settimane fa era stato dimesso, proprio a seguito del suo miglioramento. Era tornato a casa, dai suoi cari: la moglie Agnese, ed i figli Giovanni (presidente del Consiglio Comunale di Narni), e Lara. Il morale di Franco era subito tornato alto, perchè l'affetto dei famigliari e quello dei suoi amici più cari erano stati per lui un toccasana. Poi, però, la scorsa settimana, le sue condizioni si sono nuovamente aggravate, al punto da rendersi necessario un nuovo ricovero. I medici hanno tentato di tutto per strapparlo alla morte, ma si sono dovuti arrendere. Il cuore di Franco ha cessato di battere oggi. La sua scomparsa ha creato un grande cordoglio in città, ma anche a Terni e nei paesi vicini a Narni dove era molto conosciuto. Oltre alla sua attività di dipendente comunale (per anni all'anagrafe, stato civile ed ufficio elettorale), Franco si era per decenni interessato di musica. Da giovane aveva suonato la batteria nei migliori complessi del circondario, ma la sua passione per le percussioni non lo aveva abbandonato, al punto che ogni occasione era buona per tirare fuori i suoi grandi "bonghi" con i quali accompagnava qualche amico musicista o dj, in occasione di feste ed eventi. Per festeggiare l'arrivo della pensione, solo poco tempo fa, aveva organizzato una grande serata in un noto locale di Narni Scalo. E nell'occasione era stato lui ad intrattenere gli ospiti con musiche e canzoni. Franco mancherà moltissimo a parecchia gente. Il suo carattere allegro e scanzonato lo rendevano infatti simpatico ai più. I suoi amici potrebbero scriverci un libro riguardo ai tanti aneddoti che Franco amava raccontare. Con un modo di fare, che rimarrà impresso a chi lo ha frequentato, perchè Franco quando ti raccontava un episodio accaduto, gesticolava, poi cambiava il tono di voce a seconda della situazione che ti doveva illustrare. Dei modi coloriti e divertenti, che mettevano in evidenza la parte di artista che albergava in lui. Insomma un simpaticone che immancabilmente strappava delle risate a chi lo stava ad ascoltare. La redazione di Narnionline.com si unisce al dolore dei famigliari di Franco ai quali formula le più sentite condoglianze. I funerali ci saranno giovedi 10 maggio alle 16,30 presso il Santuario diocesano della Madonna del Ponte e verranno officiati da mons. Giorgio Brodoloni con il quale Franco negli anni ha avuto un lungo rapporto di stima e di amicizia.
9/5/2018 ore 18:10
Torna su