Domenica 17/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:19
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il Pdl ribadisce la propria posizione e insiste nel chiedere la sfiducia dell'assessore Isidori
“Ma quali attacchi maldestri o personali? Io ho parlato solo della totale inefficienza di un assessore nominato dal sindaco e non di questioni politiche”. Sergio Bruschini (Pdl) rispedisce al mittente la replica di Claudio Proietti, coordinatore narnese del Pd, sceso in campo per difendere l’operato dell’assessore Roberta Isidori. “Non c’è nessuna demagogia da parte mia e dei tanti altri che la pensano come il sottoscritto – precisa Bruschini -, solo per il semplice fatto che si sta discutendo dell’operato di un assessore che ha fallito puntualmente il mandato che gli era stato affidato dal sindaco. Nessuno di noi ha conti ‘personali’ aperti con Roberta Isidori, la quale viene messa in discussione solo per quello che rappresenta all’interno della giunta comunale. Ed i fatti – spiega Bruschini – sono sotto agli occhi di tutti. La città è sporca, di viabilità meglio non parlarne perché è tutto un problema, il corpo di Polizia Municipale vive il suo peggior momento dal giorno in cui è stato fondato, la situazione dell’ambiente, già da tempo compromessa, con l’arrivo di questo assessore è addirittura peggiorata. Proietti viene dunque a parlare di ‘attacchi maldestri’ ed inopportuni? Dunque – osserva l’esponente della minoranza – secondo questi dirigenti locali del Pd, le questioni da noi avanzate sarebbero il frutto della nostra fantasia e non già di una serie di emergenze che sono sotto agli occhi di tutti i cittadini? Ci rimettiamo al buon senso del sindaco, al quale spetta la decisione finale. Per conto nostro andremo avanti fino a quando l’assessore Isidori non avrà avuto il coraggio di dimettersi. Il nostro ruolo è quello di denunciare le cose che non funzionano, nell’interesse esclusivo della collettività e questo assessore non è all’altezza dei compiti affidatigli. Non ci interessano i personalismi e meno che meno le difese a oltranza che vengono dalla segreteria di un partito politico”.
10/11/2009 ore 14:30
Torna su