Martedì 15/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:22
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il Partito Democratico alle prossime elezioni amministrative punta sui giovani
La linea verde si fa largo nel Partito Democratico di Narni. E questa potrebbe essere la prima novità in quel centrosinistra da sempre popolato di personaggi politici esperti, ma non sempre giovanissimi. Il successo personale di Giovanni Rubini, eletto segretario regionale dei giovani democratici e diventato di diritto uno dei membri della segreteria regionale del partito, da il segno di come le nuove generazioni che fanno capo al partito di Bersani stiano guadagnando terreno e puntino a scalare posizioni all’interno dei vari organismi politici locali. A Narni tra pochi mesi si voterà per eleggere il nuovo sindaco ed il nuovo consiglio comunale ed è in questo contesto che l’apporto della componente giovanile potrebbe risultare molto importante. “Non vi sono dubbi – conferma il segretario comunale del Pd Claudio Proietti -, il cambio generazionale per quanto ci riguarda è in pieno svolgimento e dunque daremo grande spazio ai giovani nelle liste che andremo a comporre”. Giovanni Rubini, il 25enne narnese diventato da poche settimane il “capo” dei giovani democratici dell’Umbria, accoglie con soddisfazione il commento di Proietti. “Fa piacere – afferma - sentire dal nostro segretario che in vista delle prossime amministrative, i giovani verranno tenuti in grande considerazione. Non c’è approccio migliore per infondere entusiasmo ai tanti ragazzi che fanno parte della giovanile democratica del nostro territorio, che sentirsi dire che il partito punta su di loro. Per quello che mi riguarda credo che il nostro contributo potrà essere di grande importanza; l’elettorato giovanile è spesso disorientato dal tradizionale mondo della politica e dunque avere come referenti dei coetanei può risultare determinante. Il mondo è cambiato, la politica pure, dunque è giusto che venga dato spazio anche alle nuove generazioni”. Rubini conferma di essere lui stesso interessato a una eventuale candidatura nella lista del suo partito. “Non spetta a me decidere – spiega -, ma se i dirigenti del Pd mi dovessero proporre di candidarmi non mi tirerei certo indietro. Fare un’esperienza come consigliere comunale nella mia città sarebbe importante per uno come il sottoscritto che si sta impegnando in politica da quando aveva 15 anni”.
23/12/2011 ore 17:39
Torna su