Domenica 17/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:17
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, il Comune di Roma pronto a disfarsi de "Le Grazie", Alfredo De Sio (Pdl): "Bigaroni faccia la sua parte"
Il Comune di Roma avrebbe deciso di affrontare in via definitiva la dismissione di un sostanziale patrimonio immobiliare. La notizia viene anticipata dal consigliere regionale e provinciale Alfredo De Sio (Pdl). "Le dismissioni - informa il consigliere - cominciano, come è giusto, da quelle alienazioni che riguardano aspetti a forte impatto sociale come le case popolari; ma esiste la possibilità di avviare trattative dirette per la vendita di beni posseduti in altri comuni e non utilizzati". De Sio definisce il piano del Comune di Roma "un progetto che apre scenari interessanti anche per gli immobili fuori regione". "Tra le 24mila unità che compongono il patrimonio del Comune di Roma - riprende il consigliere - c’è anche il complesso de Le Grazie nel Comune di Narni, che può rappresentare una grande opportunità per acquisire alla nostra comunità, un contenitore di pregio utile allo sviluppo del nostro territorio. Ciò che oggi occorre è una manifestazione di intenti, poi ognuno farà la sua parte. Non è da oggi - continua - che ho comunicato in via informale ai mezzi di informazione e soggetti istituzionali, di aver sostenuto colloqui diretti con il sindaco Gianni Alemanno e con l’assessore Alfredo Antoniozzi, i quali mi hanno confermato la loro disponibilità a valutare positivamente la questione, ma occorre che le istituzioni, a cominciare dal Comune di Narni, emettano segnali di vita sulla vicenda; segnali che, purtroppo, non abbiamo ancora riscontrato. Il complesso delle 'Grazie' ha bisogno di grandi investimenti - conclude De Sio - ed è necessario attivare una iniziativa pubblico-privata che recuperi e valorizzi questo bene con una destinazione d’uso adeguata, onde evitare di vanificare il tutto con vincoli tali da realizzare l’ennesimo contenitore destinato a rimanere vuoto". De Sio ha annunciato che sull’argomento presenterà un atto di indirizzo anche in Consiglio Provinciale, per chiedere l’impegno dell’amministrazione e che nei prossimi giorni incontrerà i vertici dell’amministrazione capitolina per conoscere meglio i dettagli delle operazioni avviate dal comune di Roma.

25/11/2009 ore 15:05
Torna su