Martedì 19/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:36
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il Comune cerca volontari da utilizzare a favore di scuola, ambiente e cultura
Il Comune è a caccia di volontari. E lancia un bando attraverso il quale reclutare il maggior numero di persone da inserire in un apposito albo dal quale attingere personale in grado di svolgere vari ruoli nei settori che attengono ai servizi sociali, ma non solo. “La manovra finanziaria – ha spiegato Stefano Bigaroni – ci ha tagliato le gambe in vari settori. Già da quest’anno risentiremo in modo consistente degli effetti negativi prodotti dai tagli delle risorse, ma i guai grossi arriveranno negli anni a venire. Dunque, per sopperire alla mancanza di figure che in qualche modo fino ad oggi svolgevano dei servizi di carattere sociale, abbiamo pensato di chiedere aiuto ai cittadini, organizzando un albo del volontariato”. L’assessore Francesco De Rebotti, - che insieme al sindaco e alla dirigente Lorella Sepi ha preso parte alla conferenza stampa di presentazione di questa iniziativa – ha fatto esplicito riferimento al mondo della scuola, “dove – ha detto – essendo stato tagliato il numero dei bidelli, non ci sarà più chi negli orari di entrata e di uscita si farà carico di scortare i bambini nel tratto che va dai luoghi di arrivo degli scuolabus all’istituto, garantendo la loro sicurezza. I volontari prenderanno il loro posto e tutto continuerà a funzionare come sempre”. “L’iniziativa – ha spiegato Lorella Sepi – intende coinvolgere prevalentemente pensionati ed anziani ancora attivi e desiderosi di mettere a disposizione il proprio valore aggiunto in termini di risorsa ‘tempo’, per il bene della collettività. I volontari reclutati verranno inseriti in progetti relativi a Cultura, Sociale, Scuola ed Ambiente”. Attraverso questa iniziativa, infatti, il Comune intende anche creare una sorta di “volontari ecologici” i quali andando in giro per la città ed in periferia, se dovessero assistere a comportamenti scorretti da parte di qualche cittadino che non rispetta l’ambiente, saranno autorizzati ad informare immediatamente la polizia municipale che potrà così intervenire.
Per quanto riguarda l’aspetto economico della iniziativa, gli amministratori narnesi affermano che “le risorse necessarie a coprire le spese (rimborsi benzina, acquisto di attrezzature e materiali), verranno reperite all’interno del bilancio, nelle disponibilità degli assessorati competenti al servizio che si andrà a fornire”. Al bando potranno aderire i cittadini narnesi di tutte le età e le associazioni di volontariato che già operano sul territorio. Ai volontari verrà fornita l’attrezzatura necessaria ed il tesserino di riconoscimento.

10/9/2010 ore 0:48
Torna su