Domenica 12/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:38
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: ignoti bruciano l'Ape a Bruno Aramini. Lui: "non riesco a spiegarmi un gesto simile"
Gli danno fuoco all’ape parcheggiata sotto casa, ma qualcuno si accorge del rogo, chiama il proprietario, che riesce a spegnere l’incendio ed a limitare i danni. Vittima del misterioso episodio è Bruno Aramini, 48 anni, custode del teatro comunale, che vive con la sua famiglia in una casa di via San Giuseppe, a due passi da piazza dei Priori. Due notti fa, intorno alle 5.30, Aramini è stato svegliato bruscamente da un suo vicino che gli gridava di correre in quanto il motocarro Ape parcheggiato proprio sotto casa stava andando a fuoco. Aramini è sceso in strada e con l’aiuto di alcuni vicini è riuscito a spegnere l’incendio. Le fiamme hanno divorato il cruscotto e parte del manubrio, rendendo inutilizzabile il mezzo, ma se nessuno si fosse accorto di nulla avrebbero distrutto il motocarro, alimentato a benzina, e avrebbero potuto estendersi anche alle vicine abitazioni. Aramini ha denunciato il fatto ai carabinieri di Narni che hanno effettuato un sopralluogo e avviato le indagini di rito. “Non ho nemici – ha spiegato Aramini ai militari -, quindi un gesto del genere non me lo spiego. Certo è che le fiamme sono state appiccate da qualcuno e non si sono innescate per un corto circuito”.
15/2/2011 ore 11:38
Torna su