Giovedì 13/12/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 01:40
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, i Socialisti confermano la loro fiducia a De Rebotti, Mercuri: "rispetteremo gli accordi"
La sortita dei segretari regionali e provinciali del Partito Socialista, in merito ad alcuni comportamenti tenuti dal Partito Democratico, ha in qualche modo creato un piccolo "caso" a Narni. Tanto che c'è stato chi si è chiesto cosa sarebbe potuto accadere riguardo all'alleanza che sostiene la giunta De Rebotti. Le affermazioni dei segretari socialisti Cesare Carini, Carlotta Caponi e Rossano Pastura, d'altronde, non lasciavano spazio ad interpretazioni. I tre, che rappresentano le segreterie regionali e provinciali del Partito Socialista umbro, hanno detto in modo netto e chiaro che molti comportamenti del Pd non sono di gradimento del loro partito. Ed alla fine del loro intervento hanno lanciato un messaggio altrettanto chiaro e forte: "Riteniamo - hanno detto Carini, Caponi e Pastura -, che i segnali che da certe iniziative prese il Partito Democratico conferma che la coalizione di centro sinistra, con la quale per anni abbiamo amministrato la Regione e tanti comuni dell’Umbria, non ha più ragione di esistere. A questo punto non ci resta che prendere atto di questa nuova situazione ed organizzarci di conseguenza in vista dei prossimi appuntamenti elettorali". Ora, che la riconferma di De Rebotti sia stata possibile grazie, anche, all'importante contributo dei socialisti è cosa nota. Non a caso proprio al Psi è stata assegnata una delle caselle più importanti dell'esecutivo, con Marco Mercuri che è il vice sindaco ed ha in mano deleghe di un certo peso. Dopo le dichiarazioni "forti" dei segretari regionali e provinciali del suo partito, dunque, cosa contano di fare i socialisti narnesi? A rispondere alla domanda è lo stesso Marco Mercuri che minimizza la sortita dei segretari del suo partito. "Diciamo - afferma il vice sindaco di Narni -, che i miei colleghi hanno voluto calcare parecchio la mano sulla questione. E, ad ogni modo, loro parlano di futuro. E' sottinteso, quindi, che le giunte attuali non verranno messe in difficoltà da noi. Pretenderemo, si, maggiore rispetto, ma, come sempre, saremo leali e rispetteremo i patti stabiliti, nel rispetto degli elettori che ci hanno sostenuto". Insomma, stando a quanto afferma Mercuri, a Narni, all'interno della giunta, non ci saranno "turbolenze" di alcun tipo.
24/8/2018 ore 1:43
Torna su