Sabato 16/12/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 14:09
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, i partiti della minoranza contro sindaco e giunta: "nei nostri confronti usano metodi dittatoriali"
Tutti insieme per sottolineare la difficile situazione che si è venuta a determinare all'interno del consiglio comunale. I capigruppo delle forze politiche di opposizione hanno organizzato una conferenza stampa per mettere al corrente i cittadini narnesi sull'atteggiamento tenuto nei loro confronti dall'amministrazione comunale. Sergio Bruschini (FI), Eleonora Pace (FdI-An), Gianni Daniele (TpN) e Luca Tramini (M5S) hanno dato appuntamento alla stampa in piazza dei Priori. "Il sindaco, all’indomani delle elezioni vinte, aveva promesso trasparenza e collaborazione - affermano i consiglieri di opposizione -, invece ci troviamo di fronte ad un muro di gomma da parte della maggioranza. L'atteggiamento 'ostile' tenuto nei nostri confronti è stato possibile notarlo sin da subito. La nuova legislatura, infatti, si oppone a qualsiasi volontà della minoranza, in quanto a trasparenza e collaborazione. Siamo dinnanzi ad un problema non politico - dicono in consiglieri di minoranza -, ma democratico. Il dibattito, la condivisione e la collaborazione, frutto delle diverse voci dei cittadini narnesi sin dall’inizio della Consiliatura, vengono soffocati da una chiara 'dittatura' della maggioranza. Una maggioranza che finge dissensi, ma che vota sempre compatta; che ammette i problemi, ma che poi non ascolta altre voci oltre le proprie. Questa non è Democrazia e non si può lavorare in questo ambiente. Ci siamo visti negare la richiesta di accesso al protocollo informatico e agli atti in generale con forme di 'boicottaggio' da parte della Commissione garanzia e controllo. E' successo pure che gli stessi membri della maggioranza abbiano disertato la commissione facendo così cadere il numero legale e rendendo nulla la cosa. E' necessario cambiare atteggiamento. Il comportamento della maggioranza è grave ed intollerabile".
L'INTERVENTO DI FRATELLI D'ITALIA E FORZA ITALIA
Non disturbate i sonni della maggioranza e tanto meno non si metta in dubbio il suo operato anche se questo è il compito specifico che svolgono in ogni ente locale le Commissioni di Controllo e Garanzia. Questo è il pensiero e l’azione messa in pratica fin dall’inizio di questa consigliatura da una maggioranza incapace di gestire il rapporto con le altre forze politiche e che finora ha dato sfoggio ad un mix tra ignoranza ed arroganza e che ha avuto il culmine con il tentativo di impedire alla Commissione di svolgere indagini conoscitive ed approfondimenti su tante gestioni un pò “naif” della macchina comunale. Non accetteremo nessuna limitazione imposta in modo illegittimo ai lavori della commissione che violi palesemente il Testo unico degli enti locali e fin d’ora riteniamo di attivare tutte le misure necessarie per ricorrere all’intervento degli organi competenti chiamati a vigilare sull’operato del sindaco e degli uffici.
IL PENSIERO DI TUTTI PER NARNI
Ci unimao alla protesta delle altre forze di opposizione nei confronti dell'atteggiamento a dir poco "non collaborativo" da parte della maggioranza in merito alla gestione delle commissioni. Esse dovrebbero rappresentare un importante momento di confronto e di approfondimento tra le forze politiche su atti e documenti prima del passaggio in consiglio comunale, dove oramai assistiamo da anni a votazioni 'bulgare'. Tutte le promesse di trasparenza e di collaborazione con la minoranza, sbandierate dal nostro primo cittadino prima e dopo la campagna elettorale, si sono sciolte come neve al sole. Il diniego alla proposta di accesso diretto agli atti da parte dei consiglieri, il boicottaggio della commissione controllo e garanzia , la "forzatura " nella recente nomina della cittadinanza onoraria sono solo alcuni esempi di arroganza amministrativa che si protrae da decenni e che i cittadini narnesi non meritano.
L'INTERVENTO DEL MOVIMENTO 5 STELLE
Quella che stiamo vivendo in consiglio comunale e nelle commissioni rappresenta un atteggiamento arrogante e ai limiti della democrazia, una vera e propria “dittatura” della maggioranza. Atti palesi di ostruzionismo e censura palesati davanti alle nostre richieste di trasparenza, partiti dalla nostra richiesta di accesso al protocollo informatico e continuati poi nelle commissioni. Durante l’ultima seduta della commissione Controllo e Garanzia ci siamo visti dinnanzi a noi una programmata e strutturata azione di boicottaggio che prima ha provato a censurare punti importanti all’ordine del giorno, che evidentemente toccavano “gestioni delicate” della cosa pubblica, poi ha tentato di bloccare la commissione stessa, cercando anche di non farla insediare, strumentalizzando e nascondendosi dietro cavilli burocratici. Atti, questi, che mancano di rispetto al nostro lavoro come consiglieri d’opposizione e mancano di rispetto ai narnesi che ci hanno votato. Continuano a dimostrarsi per quello che sono realmente, tanti piccoli “yes men” che aspettano direttive e girano gli occhi al compagno solo per votare tutti uniti, ma sono stati proprio gli “yes men” che ci hanno portato alla rovina di questo paese, non si può continuare così. Narni ha bisogno di trasparenza e di un confronto politico serio e costruttivo per risposte ai bisogni concreti di questo territorio.
3/10/2017 ore 3:05
Torna su