Venerdì 22/09/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 13:50
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: i cavalieri provano al campo dei giochi, qualche caduta ha tenuto gli spettatori con il fiato sospeso
Prime prove ufficiali dei cavalieri della Corsa all'Anello allo stadio San Girolamo. A scendere in campo per provare fondo, tempi e assetti di gara sono stati i cavalieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria. Per un’ora, i fantini ed i capi scuderia hanno saggiato il campo, verificato ferrature e reazioni di ogni singolo binomio (cavallo-cavaliere) ed approntato strategie idonee per vincere la gara. Il primo terziere a scendere in campo è stato Mezule con i cavalieri titolari Fabrizio Fani, Cristiano Liti e Federico Minestrini e la riserva Fabio Picchioni. Subito dopo è stata la volta di Fraporta che solo dopo le due sessioni di prove deciderà quali saranno i cavalieri titolari che scenderanno in campo tra Edoardo Secondi, Jacopo Rossi, Alessandro Scoccione e Paolo Palmieri. Tutti e quattro i cavalieri hanno provato. A chiudere la sessione di prove è stato il terziere Santa Maria con i cavalieri titolari Diego Cipiccia, Marco Diafaldi e Marco Elefante. E' sceso in campo anche il giovane Tommaso Suadoni. Per quanto riguarda Mezule i cavalli provati sono Selevalava, Sberla, Piccinette, Fatale e Qù Appelle. Per Fraporta London Eye, Receptivo, Little Joy, Perigal e Lady Narnia. Per Santa Maria Rosa di Corte, Pianeta, Miranda Vittoria, Orna Ben Ami e Carlotta Spirit. Attimi di panico per le cadute dei cavalieri Liti, Scoccione e Rossi che fortunatamente non hanno riportato danni fisici, solo un grande spavento. I tre cavalieri, hanno dimostrato grande coraggio e maestria risalendo sui rispettivi cavalli e facendo altri giri di prova. Una curiosità sui cavalli di Santa Maria. I due che erano stati dichiarati rivedibili alle previsite dalla commissione veterinaria, sono stati visitati di nuovo la scorsa settimana e sono stati dichiarati idonei per effettuare la gara equestre. Le prove, a parte le cadute dei cavalieri, non hanno rilevato problemi, nonostante la forte pioggia degli ultimi giorni che ha reso il terreno piuttosto scivoloso. Soddisfatti i due responsabili della segreteria tecnica dell’Ente Corsa all’Anello Filippo Miliacca e David Bontempo. “Possiamo ritenerci soddisfatti per l'andamento delle prove – hanno detto – perché i cavalieri hanno dimostrato sportività e bravura. Ora l'appuntamento è con le prove ufficiali e poi con la gara equestre”. La prove ufficiali si terranno sempre allo stadio San Girolamo domenica 1 maggio a partire dalle 9,30. Ogni terziere avrà a disposizione circa un'ora per provare.
26/4/2016 ore 1:30
Torna su