Martedì 16/10/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:37
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, Gianni Daniele (TpN): "Il comune accusa molti cittadini di trascurare le tombe nei cimiteri"
Accusa l'amministrazione comunale di addolorare i cittadini "accusandoli" di non tenere in ordine le tombe dei loro cari. Ed arrivando persino "a minacciare gli stessi cittadini di 'espropriare' le tombe" e di "procedere alla inumazione del defunto, qualora non si provveda a ridare 'decoro' alla tomba". Gianni Daniele (Tutti per Narni, ha raccolto le proteste di numerosi cittadini i quali avrebbero trovato sulle tombe dei loro cari una comunicazione da parte del Comune. "Questi 'avvisi' - spiega Daniele - sono stati lasciati in tutti i cimiteri comunali, ma in particolare in quello di Narni Scalo. In essi si denuncia, senza nessuna ragione ed in modo del tutto arbitrario, una incuria da parte dei familiari di defunti proprietari dei loculi medesimi. Nello stesso si afferma che qualora non si provveda alla manutenzione ed a un decoro (deciso non si sa da chi ed in base a quali parametri) si procederà alla 'inumazione' ed al preso possesso del loculo da parte del Comune. Ora - continua Daniele -, tutto questo sembra davvero la trama di un pessimo film ’horror di terz'ordine, se non si trattasse di un argomento che va a toccare un tema così prezioso come la perdita di un caro. Sembra assai evidente di come in modo davvero spregevole, da parte dell'Amministrazione si voglia far fronte ad un problema endemico nel nostro Comune, come quello della mancanza dei loculi nei 13 cimiteri frazionali. Siamo convinti che un esproprio illegittimo non possa essere la risposta da parte di una Giunta, che vuole affrontare un tema così delicato in modo serio. Da una nostra verifica, fatta presso il gestore dei cimiteri comunali, il quale dal 2013 ad oggi ha ricevuto 890mila euro circa per il servizio svolto, ci siamo resi conto di come i vari servizi vengano effettuati in modo approssimativo: zone del cimitero di Narni Scalo non allacciate regolarmente alla corrente elettrica, nonostante il regolare pagamento delle luci votive, l'impossibilità da parte dei preposti a dare risposte esaustive alle questioni poste, per non parlare dello stato di abbandono dei servizi igienici nella parte vecchia del cimitero principale. Una disorganizzazione totale nell'ufficio preposto ad un servizio così importante". Daniele continua affremando che "Denunciamo il modo davvero indecente con il quale si vuole e si sta affrontando un problema così delicato come quello della gestione dei cimiteri (il sindaco sicuramente ci risponderà dell'investimento in essere), affiggendo dei cartelli offensivi in modo generico e approssimativo, senza aver effettuato prima nessun controllo di quanto si stesse facendo. Per non parlare del pessimo gusto in merito al contenuto ed il periodo scelto per 'informare i cittadini: quello natalizio. Chiediamo l'immediata rimozione degli 'avvisi, una verifica basata su criteri seri, puntuali e che abbiano un minimo di rispetto nei confronti di chi ha subito la mancanza di un proprio caro a prescindere dal tempo trascorso. Chiediamo che la gestione dei cimiteri venga fatta in modo appropriato, che la manutenzione degli stessi risponda a criteri di sicurezza e qua sì che occorre parlare di decoro".
(Nella foto uno degli "avvisi" che i cittadini hanno trovato sulle tombe dei loro defunti)
14/12/2017 ore 3:11
Torna su