Giovedì 27/04/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 20:41
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, De Rebotti risponde a Bazzucchi: "sarei onorato di averti al mio fianco alle prossime elezioni"
La lettera "aperta" scritta dall'ex consigliere comunale Maurizio Bazzucchi, al sindaco, non è stata ignorata da De Rebotti. Che ha subito risposto allo stesso.
Di seguito il testo completo della missiva che il primo cittadino ha inviato, tramite Narnionline.com, a Bazzucchi.
di Francesco De Rebotti
Caro Maurizio, mi fa piacere ritrovare nelle tue parole la tua vecchia ed antica passione che ho avuto il privilegio di conoscere ed apprezzare quando eri in Consiglio Comunale con me. Cosi come riscopro i tuoi punti di vista che hai avuto modo di spiegarmi nelle nostre frequenti e lunghe telefonate o nelle meno frequenti chiacchierate a voce che abbiamo fatto, anche nelle occasioni in cui siamo andati insieme a parlarne in ospedale.
E ti ringrazio del riconoscimento della mia buona volontà, dell'ardore e dell'impegno che metto nelle questioni che riguardano la mia città.
Come sai tutto ciò a volte non basta. Anche miei autorevoli colleghi del recente passato, come il mio amico Sindaco di Assisi Claudio Ricci (oggi, malgrado tutto, consigliere regionale dopo essere stato candidato a presidente della Regione), utilizzando mezzi diversi (mi ricordo delle sue incatenature...) hanno alla fine, dopo tanto impegno, dovuto constatare che spesso nel nostro paese prevale l'insensatezza, senza avere potere di scelta.
L'unica cosa che mi permetto di sottolineare è che il cosiddetto "indotto commerciale" è l'ultimo, a mio parere, degli aspetti che si dovrebbero tenere in considerazione quando si parla di servizi ospedalieri, che andrebbero misurati sulla qualità della risposta sanitaria più che sulla ricaduta commerciale di coloro che questi servizi li vanno ad utilizzare in ospedale.
Ma tant'è, il punto nascita è stato chiuso non per motivi economici di risparmio ma con la "scusa" (perché tale la considero) dell'assenza di garanzie data dalla non presenza proceduralmente e normativamente corretta del servizio di emergenza/urgenza.
Sulle "battaglie" da fare sono d'accordo con te, aggiungendo magari altri punti che vanno consolidati.
Sul commercio e le tue ipotesi non condivido invece praticamente nulla.
Sul programma (che non fa o che farà solo il Pd), reaizzarlo in 'fotocopia' sarebbe impossibile, perché in questi ultimi cinque anni è cambiato il mondo e soprattutto è da fare con la città, con i cittadini, anche e soprattutto partendo dalle cose sbagliate e da ciò che non va.
Il Pd, forza politica a cui dici di far riferimento, vedi tu. Intanto, se vuoi, come spero, vieni (o vengo se ti risulta complicato) a confrontarti, a fare il programma insieme a noi ed a tanti cittadini narnesi (sto preparando un appuntamento molto interessante in questo senso), candidati con me se ne hai voglia, per migliorare le cose, per aiutarmi a migliorare, cosa di cui ho sempre bisogno. E tu sei una persona dalla quale continuare ad imparare molto come ai tempi di quando da giovanissimo calciatore eri già per tutti noi il "doctor".
PS: Grazie per il consiglio sui pessimi 'consigliori', tu sei un buon consigliere. Attento, però, anche tu a qualche pessimo consigliere che ti gironzola intorno, perché la tua genuinità non combacia con i suoi interessi.
Un abbraccio
5/3/2017 ore 2:27
Torna su