Mercoledì 12/12/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 09:41
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: Daniele (TpN): "è necessario applicare la 'tariffa puntuale' sulla raccolta dei rifiuti"
Tutti per Narni torna ad occuparsi di ambiente. Lo fa rivolgendo delle critiche all'assessore al ramo, Alfonso Morelli. "L'assessore - afferma Gianni Daniele -, sta divulgando con enfasi la campagna di sensibilizzazione e d’informazione in materia di raccolta differenziata. Per quanto ci riguarda, non possiamo che esser d’accordo sul fatto che occorre andare verso il principio dei 'rifiuti zero'. Ma occorre avere le risorse a disposizione e soprattutto, mettere i cittadini in condizione di poterlo fare. Nulla da eccepire, se non fosse che si vuole andare verso una politica di 'tolleranza zero' verso i trasgressori senza però avere i mezzi per poterlo mettere in atto. Non si può intimare ai cittadini di fare il proprio dovere senza preventivamente aver messo a loro disposizione i mezzi necessari. Una soluzione potrebbe essere quella di utilizzare bidoni e contenitori singoli, dotati di chiusura che può essere aperta solo tramite carta magnetica, come avviene già in tantissimi comuni in Italia. E' necessario, poi, incoraggiare la raccolta differenziata attraverso una politica di vera 'tariffa puntuale', con un metodo di pesatura dei rifiuti. I bidoni - ricorda Danile -, hanno un codice a barre, che identifica il proprietario dello stesso, ma che viene del tutto inutilizzato dagli operatori perché essi non sono stati dotati dei relativi lettori. Pare di capire - continua il comunicato -, che si vuole andare verso metodi repressivi che, se messi in atto, non causeranno altro che un’infinità di ricorsi con il rischio di danni economici per l’Amministrazione. L’Assessore Morelli torni indietro su quanto annunciato. Il progetto di differenziata spinta, di informazione ed educazione dei cittadini è pienamente condivisibile solo se accompagnato da investimenti che guardino a metodi rivolti verso il futuro, come già accade in tanti comuni italiani".
21/11/2018 ore 3:35
Torna su