Sabato 20/10/2018
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 11:47
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: contributi in arrivo per le famiglie che hanno in casa persone anziane non autosufficienti
Ammonta a 185mila euro l'importo destinato alle persone anziane non autosufficienti e per la riduzione del fenomeno della residenzialità che vivono nella zona sociale 11. Si tratta di un problema che colpisce la maggior parte delle famiglie in una società che vede crescere di anno in anno l'età media della popolazione. Il lavoro, i ritmi serrati e problemi di vario tipo costringono spesso le famiglie a lasciare soli gli anziani o a collocarli in strutture private. Il comune di Narni, come città capofila della zona sociale in questione, ha pubblicato l'avviso per la selezione e per la realizzazione di progetti di "domiciliarità per anziani non autosufficienti e per la riduzione della residenzialità". Il programma è finanziato dal P.O.R. Programma Operativo Regionale F.S.E. (Fondo Sociale Europeo) Umbria 2014-2020 che viaggia lungo l'asse "Inclusione sociale e lotta alla povertà". "Con il presente avviso – spiegano dall'amministrazione - si eroga un contributo alla persona anziana non autosufficiente per lo svolgimento di un progetto personalizzato e, dove necessario, sulla base di P.A.P (Progetto Assistenziale Personalizzato) realizzato con i servizi territorialmente competenti per la scelta di uno o più assistenti familiari". Il contributo potrà essere concesso ai richiedenti per un importo massimo di tremila euro per l’assunzione, con regolare contratto di lavoro, di un assistente familiare per un orario minimo di 24 ore settimanali e per una durata del rapporto di lavoro di almeno 12 mesi. Tanti i requisiti da rispettare, dalla disabilità all'età, passando per il reddito e altri criteri specificati sul bando disponibile anche sul sito dell'amministrazione comunale.
22/1/2018 ore 15:00
Torna su