Martedė 15/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:25
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: con il ritorno a casa della mummia egizia il museo di palazzo Eroli si arricchisce di un nuovo, prezioso reperto
C'era la Giunta comunale al gran completo a fare gli onori di casa alla mummia egizia che dopo dieci mesi trascorsi in un centro specializzato di Torino dove č stata restaurata, ha fatto ritorno a Narni. Il reperto č stato sistemato in una sala di palazzo Eroli, collocato su tre piedistalli distinti sopra ai quali hanno trovato posto la mummia e le due parti del sarcofago. Il sindaco Bigaroni ha ricordato "lo sforzo che il Comune sta compiendo per valorizzare i beni culturali di sua proprietā", mentre l'assessore alla Cultura De Rebotti ha spiegato i vari passaggi che hanno portato al restauro finale dell'opera. Alla inaugurazione della mummia c'erano anche l'assessore regionale alla Cultura Silvano Rometti, la Soprintendente ai Beni Archeologici dell'Umbria Maria Cristina De Angelis ed il professor Gianluigi Nicola, titolare della ditta piemontese che ha curato il restauro, oltre agli assessori comunali Simona Bozza, Roberta Isidori, Daniele Latini, Andrea Silipo e Guido Fabrizi. Proprio Nicola ha ricordato che "una mummia analoga a questa di Narni č presente presso il museo di Pegli (Ge)", ma ha anche raccontato in modo dettagliato le fasi che hanno caratterizzato il restauro del reperto. Attorno alla mummia narnese nel corso del tempo si sono intrecciate varie leggende, tra le quali quella che l'antichissimo reperto non porterebbe fortuna. Su questo aspetto ieri si č molto scherzato, anche se poi alla fine č stato visto pių di qualcuno fare gli scongiuri una volta uscito dalla saletta che ospita la mummia.
28/9/2007 ore 14:40
Torna su