Sabato 16/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:40
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: boom di iscrizioni per il terzo anno del corso universitario, Bigaroni non nasconde la propria soddisfazione
Veniva considerata la "prova del nove", una sorta di verifica importante per stabilire l'indice di gradimento. Che poi, in soldoni, equivale a dire vediamo quanti saranno gli iscritti in questo terzo anno di corso. E le aspettative non sono andate deluse, anzi. Dando un'occhiata ai numeri si può senz'altro dire che il corso di laurea di Scienze della Investigazione e della Sicurezza, inaugurato due anni fa a Narni, si appresta a confermare lo stesso numero di iscritti dello scorso anno (circa 400), mostrando quindi un trend fortemente positivo che regala entusiasmi sia ai responsabili dell'ateneo perugino, titolare del corso narnese, sia agli amministratori comunali, primo fra tutti il sindaco Stefano Bigaroni. "Che volete che vi dica – esordisce il primo cittadino di Narni -, sono felice del successo che sta ottenendo il corso; felice perché ho creduto sin da subito nelle potenzialità che questa specializzazione aveva in se e poi perché da quando sono sindaco mi sono battuto in modo forte per portare finalmente l'università a Narni". Bigaroni legge i numeri e gongola: "certo avere in città più di mille studenti universitari era impensabile fino a qualche tempo fa. Oggi tutto questo è realtà e dunque dobbiamo saper sfruttare queste nuove opportunità che portano ricchezza sul nostro territorio. Per parte nostra abbiamo fatto sino ad oggi tutto quanto era possibile fare per mettere a disposizione dell'Università le strutture necessarie e siamo impegnati per completare il quadro delle iniziative che avevamo stabilito di concerto con il Consorzio universitario". Bigaroni conferma l'imminente realizzazione di una mensa universitaria, diventata indispensabile, e rivela che "partirà in questi giorni il bando grazie al quale verrà individuata l'impresa che gestirà la nuova struttura". Per quanto riguarda gli altri spazi il sindaco conferma la disponibilità del Policentro Arca, utilizzato già nei mesi scorsi per le lezioni; c'è poi l'ex auditorium di San Domenico dove una volta completati i lavori, invero fermi da qualche tempo, verrà inaugurata una nuova, grandissima aula magna che potrà essere sfruttata al meglio dagli studenti.


8/9/2008 ore 5:33
Torna su