Mercoledì 24/05/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 09:55
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, Black Festival invernale per pochi intimi, Forza Italia:"il Comune ha investito 14mila euro in questo evento"
Indice puntato contro il Comune, "reo" di avere speso 14mila euro per organizzare una versione invernale del "Black Festival" che tutti hanno visto come è andata. E' Sergio Bruschini (Forza Italia) a prendersela con gli amministratori. "Mi ero ripromesso - afferma - di non intervenire in merito all’evento 'Black festival', ma un articolo apparso sui quotidiani mi ha sollecitato a rivedere questa mia decisione. In esso si decanta il 'successo' dell'edizione invernale del festival. Si dice, insomma, che abbia riscosso un buon risultato e che sia piaciuto a tanti. Partendo dal presupposto che la manifestazione, cancellata nella sua versione originale estiva e spostata a dicembre, rappresenta una sorta di 'copia e incolla' di Umbria Jazz Winter che ha luogo ad Orvieto, dico che non mi pare affatto che l'evento dicembrino narnese abbia riscosso sucesso. Anzi. Si è voluto riproporre qualcosa che già esiste in un'altra città della nostra provincia, si è abbandonato quella novità e quella nicchia della musica soul-jazz che avevano fatto crescere l'evento narnese, ma tutti hanno visto come è andata. Non tragga in inganno il buon rsultato ottenuto dal gruppo che si è esibito nel tardo pomeriggio del giorno di Natale in Cattedrale, perchè quel tipo di concerto gospel sono anni che viene proposto ed ha sempre riscosso successo. Da qui a sostenere che la versione invernale di quello che viene definito 'Black Festival', sia andata a gonfie vele, ce ne corre. Come si può paragonare un evento di modesta caratura, come è stato quello cui abbiamo assististito in questi giorni, alle gloriose edizioni del 'vero' Narni Black Festival? Come si può parlare di 'successo' di una manifestazione che nelle cene-musicali organizzate all'interno dei ristoranti del centro storico ha raccolto solo poche decine di avventori? Non entro poi - continua Bruschini -, nelle smagliature di un'organizzazione che ha persino causato dei disagi alla gente, indicando sulle locandine, per il concerto finale, un orario di spettacolo diverso da quello reale. E' successo così che ci sono state persone costrette ad andarsene perché, seguendo le 'istruzioni' pubblicate sui programi, si erano presentate davanti al teatro con ben tre ore di anticipo, rispetto al vero orario di inizio del concerto. Un fatto increscioso ed imbaranzzante che si commenta da solo. C'è poi - conclude Bruschini -, l'aspetto economico della faccenda. Dalla delibera si evince che questa versione invernale del Black Festival è costata al Comune di Narni ben 14mila euro, su una spesa totale di 29mila euro. Tanti? Troppi? Pochi? Spetterà ai cittadini giudicare. Per quello che mi riguarda credo che, dopo quanto visto nei giorni scorsi, per il Narni Black Festival sia arrivato davvero il momento del famoso 'canto del cigno' e che il nostro sindaco sarà costretto a depennare dai 'grandi eventi' della città la voce 'Black Festival'.Con nostro grande e sincero rammarico".
30/12/2015 ore 3:53
Torna su