Venerdì 15/12/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:37
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: applicazioni e "Codice Qr" al servizio dei turisti, il comune si mette al passo con i tempi
Narni si apre alla tecnologia e alla comunicazione al servizio del turismo. Il comune ha infatti creato un'applicazione che permette ai turisti di accedere a tutta una serie di importanti informazioni. Fortemente voluta dall’assessore al Turismo Gianni Giombolini, l’applicazione è stata studiata e pensata per essere utilizzata dai telefoni di ultima generazione e dai tablet.La "app", attraverso la rete, consente di avere informazioni su un determinato argomento, in questo caso tutto ciò che un turista vorrebbe sapere. Pensata e creata per sistemi operativi sia Apple che Android, presenta un'interfaccia utente molto semplice ed intuitiva che si sviluppa in 4 macrosezioni. Queste riguardano: Cosa vedere, Accoglienza ed ospitalità, Itinerari turistici ed Info turistiche. Ogni sezione presenta una struttura similare in modo da facilitare la navigazione dell'utente, cercando comunque di esaudire tutte quelle che possono essere le richieste di informazioni del turista che la sta utilizzando. Tutti i contenuti sono fruibili con un massimo di 3 step. Ogni punto di interesse o struttura ricettiva sarà georeferenziata permettendo all'utilizzatore di raggiungere il punto d'interesse tramite il navigatore presente sullo smartphone. Nella conferenza stampa di presentazione è stato anche illustrato un altro strumento al servizio del turista, realizzato in collaborazione con la “lista civica in comune” che consiste nell’apporre delle piccole maioliche sui monumenti principali, nelle quali è riportato un codice QR che, se fotografato con cellulare abilitato, permette l’accesso al sito turistico comunale, nella pagina corrispondente al monumento. Questo sistema verrà diffuso su tutto il territorio comunale in modo da creare una proposta di visita di siti maggiori e minori che facciano fermare anche il visitatore distratto informandolo sulle potenzialità del nostro territorio. Insomma il turista non si sentirà più solo e avrà tutte le informazioni che gli servono nel palmo della sua mano.
26/6/2014 ore 13:28
Torna su