Mercoledì 18/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:53
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: a Bruschini non piace l'idea della metropolitana di superficie e chiede a Bigaroni "di interessarsi di cose più urgenti"
"Fatti e non parole". Il capogruppo di Forza Italia Sergio Bruschini bolla così i progetti di Bigaroni che nei giorni scorsi aveva annunciato una vera e propria rivoluzione della mobilità. Il sindaco aveva parlato di creare una sinergia con il Comune di Terni per la realizzazione di una metropolitana di superficie che collegasse tra di loro i centri della conca ed i principali siti turistici, ma Bigaroni si era anche soffermato sulla necessità di "avvicinare" Narni Scalo a Narni mediante un impianto meccanico di risalita che permettesse di coprire l'attuale distanza tra il centro storico e quello industriale in pochissimi minuti. "Tutte idee vecchie – osserva Bruschini – che già esponenti di altre forze politiche avevano proposto in passato". Secondo il capogruppo di Forza Italia "i l primo cittadino si diletta a sparare progetti faraonici, parlando di ipotetiche metropolitane di superficie che collegherebbero tutto il circondario fino ad arrivare alla Rocca e ponendo al centro del sistema Narni Scalo. Un'idea che non è per niente originale, in quanto si tratta di un vecchio cavallo di battaglia lanciato dal Partito Socialista negli anni 80. Visto però che al nostro sindaco piace tanto parlare di mobilità sarebbe meglio che egli si impegnasse di più per fare in modo che i treni cha attualmente transitano alla stazione di Narni Scalo non vengano eliminati e che le corse non vengano spostate sulla linea 'lenta' ma rimangano su quella veloce, onde agevolare le centinaia di pendolari che ogni giorno vanno a Roma per studiare o lavorare. Bigaroni dovrebbe anche impegnarsi perché la stazione di Narni Scalo sia qualificata e moderna e non si riduca ogni giorno di più ad una sala d'aspetto di infima classe. Insomma, conclude Bruschini, ci sono tante altre priorità che meritano attenzione e prima di dedicare le attenzioni a progetti lunghi e costosi come quello della metropolitana sarebbe meglio che il nostro sindaco si guardasse intorno e risolvesse i problemi più urgenti".

9/2/2008 ore 12:20
Torna su