Mercoledì 17/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 13:30
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: è uscito il calendario della trentanovesima edizione della corsa all'anello: si parte venerdi 27 aprile con l'uscita del banditore
Date confermate. La trentanovesima edizione della corsa all'anello si svolgerà dal 27 aprile al 13 maggio, con un'appendice di tre giorni (18, 19 e 20 maggio) dedicati alla terza edizione della giostra delle città dell'anello. L'ente centra ha dunque sciolto i dubbi riguardanti la possibilità di allungare di qualche giorno la festa, una ipotesi che non era piaciuta ai contradaioli dei terzieri (in particolare quelli di Mezule e Santa Maria), i quali ritengono che sia già una grossa fatica per tutti tenere in vita una manifestazione del genere per più di due settimane. La festa comincerà allora venerdi 27 aprile con il consueto passaggio del banditore per le vie cittadine e l'apertura delle osterie in ambiente medioevale. Da quel momento sarà tutto un rincorrersi di manifestazioni che terranno alto l'interesse dei cittadini, ma soprattutto dei visitatori. La trentanovesima edizione si preannuncia ricca di eventi: "ci dovremo preparare al meglio al quarantennale", ha detto Carlo Capotosti, responsabile delle pubbliche relazioni dell'ente corsa. Riguardo alle "Giornate medioevali" che ogni terziere organizzerà all'interno del proprio rione, toccherà a Mezule aprire le danze domenica 29 aprile, mentre martedì 1 maggio sarà la volta di Fraporta e domenica 6 di Santa Maria. Le "Giornate medioevali" rappresentano uno dei momenti più importanti della festa e dunque ogni terziere lavora sodo per molti mesi all'anno proprio per non trascurare nulla in vista di questo appuntamento. Tra le altre manifestazioni in programma nei diciassette giorni di festa spiccano quelle legate alla parte religiosa: la sera del 2 maggio con l'offerta dei ceri in Cattedrale, ed il 3 maggio (giorno in cui a Narni si festeggia il Patrono San Giovenale) con la messa solenne e la successiva processione per le strade del centro cittadino. La "corsa storica" pomeriggio del 3 maggio) è un altro appuntamento molto sentito dai narnesi e quest'anno la gara equestre, grazie al fatto che il cantiere che occupa piazza dei Priori verrà smontato, potrà essere effettuata nuovamente nel percorso tradizionale che va dalla fontana di piazza dei Priori fino all'inizio di via Garibaldi. La cerimonia della investitura dei cavalieri di ogni terziere occuperà le tre serate a cavallo tra mercoledi 9 e venerdi 11 maggio: Fraporta, santa Maria e Mezule, questo l'ordine delle tre serate. Tra le novità di quest'anno ci sarà quella riguardante l'utilizzo del palazzo comunale che, almeno in parte, verrà di nuovo restituito alla città dopo più lunghi anni di lavori. "Questo ci permetterà, oltre che di riavere a disposizione la piazza sottostante – spiega Carlo Capotosti -, anche di poter utilizzare le sale del palazzo civico per fare le mostre più importanti. Lo scorso anno utilizzammo, e con grande successo, il palazzo Sacripanti in piazza Marzio, oggi occupato dai corsi universitari". Con l'ufficializzazione del calendario della festa è iniziato il conto alla rovescia che inaugura di fatto il clima dell'attesa.



8/3/2007 ore 11:40
Torna su