Venerdì 20/10/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 14:32
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: è morto Edoardo Mazzocchi, il "contadino" con la passione per la politica
E' morto Edoardo Mazzocchi. Aveva compiuto 70 anni lo scorso 13 aprile. Da qualche tempo combatteva con la malattia, opponendo al male fisico la sua ben nota tenacia e la sua tempra da "uomo dei campi". Parlare di lui non è cosa facile perchè nel corso della sua vita ha svolto molte attività, gran parte delle quali legate al mondo dell'agricoltura. Edoardo, uomo di fede, veniva dalla campagna e alla terra aveva deciso di votare la propria vita. Originario di Calvi dell'Umbria, si era spostato da ormai tanti anni a Collespino, nelle campagne narnesi, poco lontano da Moricone. Da quella vallata, dove aveva costruito casa e impiantato la sua azienda agricola, in ogni momento poteva vedere i campi, le colline ed i monti della sua giovinezza. Perchè da Collespino, il monte San Pancrazio e le terre calvesi sono davvero a un tiro di schioppo. Quante albe e quanti tramonti Edoardo, che era un nostalgico, avrà guardato, ripensando, magari, a quando era ragazzo. A Calvi, Edoardo, insieme alla sua inseparabile moglie Anna, era rimasto attaccatissimo, al punto che non mancava mai alla festa del patrono di maggio e ad altre ricorrenze importanti. Ma Edoardo si era speso, ed in modo importante, anche in politica, arrivando a rivestire ruoli importanti a livello regionale e provinciale ed assumendo incarichi di prestigio anche all'interno di un consorzio umbro-toscano. Dalla politica Edoardo si era un pò distaccato ma non mancava di interessarsene, sia pure rimanendo ai margini. "Faccio l'agricoltore - amava ripetere -, la politica ormai la lascio agli altri". L'arrivo nelle sue terre di un personaggio importante come Massimo D'Alema, che a pochi chilometri da Collespino aveva impiantato la sua azienda agricola, ha fatto nascere un'amicizia tra i due. E D'Alema capitava spesso alla "Fattoria Giro di Vento", nelle occasioni speciali, tipo per "Cantine Aperte". I due parlavano moltissimo di vini, di terra e di nuove idee legate a qualche nuovo vitigno e di sicuro l'ex presidente del Consiglio, avrà cercato di carpire chissà quanti "segreti" di carattere "enologico" al suo amico contadino Edoardo. La scomparsa di quest'uomo ha lasciato sgomenti i cittadini del comprensorio narnese amerino. Vale la pena di ricordare, a proposito di Amelia, che per lunghi anni Edoardo ha diretto la cooperativa dei "Colli Amerini", portando questa cantina a livelli di eccellenza mondiale. Da poco tempo era diventato nonno grazie alle bimba nata dall'unione di Maurizio (il figliolo) e della sua compagna. Pochi mesi fa aveva accompagnato all'altare la figlia Elena. Era già malato Edoardo e forse avrà pure pensato che quella gioia poteva essere l'ultima che la vita terrena gli stava donando. Siamo sicuri che ai funerali di Edoardo, che si terranno lunedi 31 luglio alle 17,30, presso la chiesa di San Michele Arcangelo a Schifanoia, ci sarà una grande folla di persone. Ad Anna, Maurizio, Elena e tutti gli altri congiunti, giungano le condoglianze affettuose della redazione di Narnionline.com.
IL RICORDO DI SERGIO BRUSCHINI
Ho ricevuto oggi la triste notizia della morte di Edoardo Mazzocchi. Era da tempo malato ma pochi sapevamo della sua malattia in quanto egli lha affrontata con il suo stile, con compostezza e con il coraggio e la determinazione che ha contraddistinto ogni aspetto della sua vita. E' stato un imprendidore agricolo importante. Gli piaceva farsi chiamare "contadino", proprio per il suo forte attaccamento alla terra. Valori che avevano contraddistinto anche la sua vita politica, che aveva sempre affrontato con saggezza e con l'esperienza e la concretezza di un uomo del fare. Un riferimento importante per le istituzioni locali, un uomo del centro-destra. Ci mancherai Edoardo ma di te resteranno i tuoi valori ed il tuo esempio. Ciao combattente, a nome di tutta Forza Italia
30/7/2017 ore 15:59
Torna su