Martedì 19/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:39
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Moplefan: Istituzioni e sindacati uniti per individuare le strategie necessarie a dare un futuro certo all'azienda ternana
Le prospettive del sito ternano della Moplefan, i programmi in corso di elaborazione, la necessità di provvedere ad investimenti per il potenziamento dei settori produttivi sono stati gli argomenti affrontati nell’ambito di un incontro, svoltosi in Provincia, cui hanno preso parte il Presidente dell’Ente, Andrea Cavicchioli, l’Assessore alle “Attività produttive”, Gianfranco Teofrasti, il Direttore degli stabilimenti Moplefan. Ing.Antonio Fucile, la Fulc territoriale, rappresentata da Camillo Campana, Marco De Arcangelis e Giorgio Roncetti. I rappresentanti della Provincia e del Sindacato hanno confermato la volontà di collaborazione per creare tutte le condizioni favorevoli per il potenziamento del sito ternano e delle strategie del Gruppo, tenendo conto delle potenzialità locali, derivanti dalle alte professionalità, dai vantaggi territoriali, dal clima e dalla cultura industriale, che rappresentano senz’altro un valore aggiunto, e dalla possibilità di individuare per la “chimica” interventi e risorse a sostegno di progetti di sviluppo concreti. L’ing.Fucile ha confermato il giudizio positivo sulla realtà ternana, nonché la necessità per il Gruppo di prevedere investimenti che possano ottimizzare la produzione sia sul fronte qualitativo che su quello quantitativo, ed ha pertanto avanzato una richiesta di verifica su tutti gli strumenti idonei a favorire tali interventi. Il Presidente della Provincia, tenendo conto delle attività dell’”Osservatorio provinciale e nazionale della Chimica” e del Tavolo territoriale per il “Piano per lo sviluppo e l’innovazione dell’Umbria”, si è riservato di attivare tutti gli strumenti ricognitivi per favorire il raggiungimento degli obiettivi delineati, “tenendo presente –ha affermato Cavicchioli- che il comparto della chimica è stato ritenuto da tutte le Istituzioni strategico per lo sviluppo del territorio”. Al termine dell’incontro le parti hanno stabilito di proseguire nel confronto in considerazione anche dei tempi della programmazione aziendale e del Gruppo
30/7/2003 ore 2:20
Torna su