Martedì 19/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:35
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Lite al pub: rilasciato il 23enne albanese presunto aggressore del 31enne ridotto in fin di vita
E' stato denunciato a piede libero e subito rilasciato l'lbanese di 23 asnni che la scorsa notte avrebbe violentemente colpito alla testa con dei pugni il 31enne ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale di Terni. Il ragazzo era stato prelevato dal suo posto di lavoro e accompagnato in caserma a Narni Scalo dove è stato interrogato per più di due ore. Al termine delle formalità di rito i carabinieri, su disposizione del sostituto procuratore, lo hanno rilasciato. Il giovane è in Italia regolarmente e lavora pressso un corriere la cui sede è a Sabbione. E' incensurato, quindi mai prima d'ora aveva avuto a che fare con la legge italiana. Permangono gravissime frattanto le condizioni del 31enne che dalla scorsa notte si trova ricoverato in rianimazione. Il giovane è in coma profondo e nell'aggressione ha riportato un trauma cranico con ematoma ed edema cerebrale. Da quanto riferito dai carabinieri sembra che la violenta lite sia avvenuta intorno alle 3,30 sul piazzale del pub "Sir Williams" di Narni Scalo e che ad accorgersi dell'accaduto sia stato l'addetto alla sicurezza del locale. L'uomo avrebbe riferito ai carabinieri di aver visto cadere a terra l'aggredito e tre persone che si allontanavano frettolosamente. I primi accertamenti condotti dai carabinieri della stazione di Narni Scalo e del Norm della Compagnia di Amelia, hanno consentito di accertare che il ferito si era recato al pub in compagnia di suo cugino e che, poco prima di essere aggredito, sarebbe uscito fuori per fumare una sigaretta In quel frangente, mentre fumava, sarebbe stato urtato da un ragazzo che si trovava in compagnia di altri due giovani. Sempre secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri pare che il 31enne avrebbe dato una testata al ragazzo che lo aveva urtato. Questi, come reazione, gli avrebbe sferrato due pugni al volto, allontanandosi dal luogo insieme agli altri due ragazzi che lo accompagnavano. L'albanese avrebbe ammesso le sue responsabilità e non sussistendo le condizioni giuridiche per l’applicazione di una misura pre-cautelare (arresto o fermo), il giovane è stato denunciato a piede libero per lesioni personali gravissime e omissione di soccorso.
(Nella foto, il comandante dei carabinieri di Narni Scalo, Guglielmo Apuzzo che ha interrogato l'albanese poi rilasciato)
28/12/2012 ore 15:40
Torna su