Martedì 23/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 14:36
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
La delegazione narnese è rientrata in Italia, nei prossimi giorni il sindaco annuncerà novità per il turismo locale
La spedizione narnese a New York è terminata. La delegazione, composta dal sindaco, un assessore, un consigliere e due chef locali, è rientrata l'altra sera in Italia. De Rebotti annuncerà a breve importanti novità per il turismo locale. La trasferta americana, da quanto dicono i protagonisti, ha prodotto risultati eccellenti e i "ritorni" non mancheranno di manifestarsi. La città di Narni ha presentato l'importante esperienza di "Narnia Arts Academy" e le iniziative turistico-culturali ad essa collegate, nell'ambito della settimana della lingua e della cultura italiana. Una settimana fittissima di impegni con gli chef Gabriele Chieruzzi e Leonardo Passone a deliziare i palati con i nostri piatti tipici e il Sindaco De Rebotti, l'assessore Alfonso Morelli e il consigliere di Sel Narni, Daniele Santirosi a fare da promoter, public relator e anche ufficio stampa per presentare la città nel migliore dei modi. In un momento in cui anche i centesimi vengono investiti dalla logica della spending review è d'obbligo specificare che la spedizione è costata 4,600 euro con gli esponenti politici che si sono pagati viaggio e soggiorno rinunciando anche a 500 euro che, inizialmente, erano stati proposti per rimborsare almeno il volo. Pare che anche la cena all'accademia della cucina da 85 dollari sia stata pagata dagli amministratori narnesi. Era una buona occasione per presentare il materiale divulgativo portato nelle valigie degli assessori per abbattere costi di spedizione. Se le critiche alla trasferta rappresentano l'ago nel pagliaio, De Rebotti saprà spiegare la lunga lista dei vantaggi che avrà il territorio grazie a questa iniziativa. I quotidiani italiani più letti a New York (America Oggi e Repubblica) hanno celebrato l'ottima visibilità della città. Nell'incontro all'Enit c'erano circa 70 tour operator che sanno già tutto su Narni, sia sulla storia che sui ristoranti, hotel e attrazioni con un'ampia panoramica su prezzi e prodotti, offerta dai materiali realizzati dal Comune di Narni con attenzione e professionalità. Ed è proprio in questi collegamenti che pare sia nato qualcosa di importantissimo per la città e che il Sindaco ufficializzerà molto presto.
C.A.
23/10/2012 ore 12:40
Torna su